SHARE
Allarme Coronavirus
Allarme Coronavirus FOTO Twitter

L’allarme Coronavirus blocca il calcio nel mondo. In Cina, Paese d’origine della malattia, l’inizio del campionato è stato rinviato a data da destinarsi.

Un virus che si fa sempre più serio nelle ultime ore. Anche in Italia nella giornata di ieri sono stati registrati due turisti cinesi infetti. Una situazione da non sottovalutare, perché in Cina questo virus sta bloccando molteplici attività di cui è protagonista anche il calcio. Il campionato cinese sarebbe dovuto partire il 22 Febbraio, ma la Federazione ha deciso di annullare tutto. Anche la sfida di supercoppa tra Guanghzou Evergrande ( il club allenato da Fabio Cannavaro) e lo Shanghai Shenhua è stata rinviata. Oltre al calcio segnaliamo che i mondiali indoor e la Champions di atletica leggera del prossimo Marzo a Nanchino verranno rimandati di un anno.

LEGGI ANCHE –> Calciomercato Parma | Gervinho vicino all’Al Sadd

Allarme Coronavirus, la situazione attuale influenza il calciomercato

Le gravi condizioni della Cina bloccano anche i trasferimenti, a causa dello stop ai campionati. Un esempio lampante è quello di Javier Pastore, che sarebbe dovuto sbarcare nella Chinese Super League in queste ore. La trattativa è bloccata, e molto probabilmente il “Flaco” o si troverà una nuova sistemazione last-minute o resterà legato ai colori giallorossi. Un altro indizio che arriva dalla Cina è la voglia di Stephan El Shaarawy di tornare in Italia. L’attaccante aveva già espresso da tempo la propria volontà di fare rientro a casa. E con i tanti casi di persone interessate dall’allarme Coronavirus, il classe 1992 sarebbe ancora più intenzionato a rientrare dalle nostre parti.

LEGGI ANCHE –> Lippi dimissioni | “Giusto dimettermi se giochiamo cosi | non voglio rubare soldi”

di Fabio Chiappini

SHARE