SHARE
Di Biagio SPAL
Luigi Di Biagio SPAL ufficiale FOTO Twitter

Leonardo Semplici esonerato, rimpiazzerà il suo posto l’ex ct Under 21 Luigi Di Biagio. Come si trasforma la Spal con il nuovo allenatore?

È fatta per l’unione sportiva Di Biagio SPAL. La dirigenza ferrarese ha infatti esonerato Leonardo Semplici. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la sconfitta casalinga di ieri contro il Sassuolo. L’allenatore toscano sapeva che in caso di risultato negativo sarebbe stato l’ultimo match per lui con la SPAL. Cosi infatti è accaduto. I biancazzurri non hanno dato segnali positivi contro i neroverdi di De Zerbi, e il cambio di guida per dare una svolta alla stagione era d’obbligo. Dopo ben 5 anni a Ferrara, conditi da due promozioni importanti (dalla Lega Pro alla Serie A) un’icona della città se ne va. Il mister ex Pisa e Arezzo è riuscito nell’impresa di riportare gli estensi in Serie A dopo ben 49 anni. E ora ecco “Gigi” di Biagio, il nuovo profilo scelto dal presidente Walter Mattioli che siederà sulla panchina biancazzurra fino a fine stagione. Per il neo allenatore sarà la prima esperienza in Serie A.

LEGGI ANCHE –> Alla ricerca del vero volto di Gianluca Lapadula

Di Biagio SPAL, obiettivo salvezza

L’ex centrocampista ha vissuto fino ad oggi un’intera carriera alla guida dell’Under 21 e poi come traghettatore in due match con la nazionale maggiore, in attesa dell’arrivo di Roberto Mancini. Ora ci sarà da inseguire la salvezza con la SPAL. Un’impresa complicata da attuare, vista l’ultima posizione di classifica e i drammatici 15 punti che il club detiene. Ma nonostante sia una sfida difficile da conquistare, l’impresa non è comunque impossibile. Domenica per i ferraresi arriva una partita decisiva. Ci sarà infatti un vero e proprio scontro diretto in piena regola in casa del Lecce. Questo match potrebbe rivelarsi determinante per entrambi le compagini. I salentini sono la squadra da raggiungere, a 7 punti di distanza e nella ultima posizione utile che garantirebbe la permanenza in Serie A. Ma i pugliesi vanno forte (vedasi la vittoria fuori casa contro il Napoli per 2-3).

LEGGI ANCHE –> Martin Laursen | al Milan in punta di piedi e col ginocchio a pezzi

Come si trasforma la squadra con Di Biagio

Di Biagio predilige un 4-3-3 e molto probabilmente attuerà questo modulo già nel suo primo match dell’esordio. Questo modo di giocare porterà la SPAL ad abbandonare la difesa a 3 utilizzata dall’ex Leonardo Semplici. Molto probabilmente il reparto difensivo a 4 sarà così composto: da destra verso sinistra Tomovic, Bonifazi, Zukanovic e Fares, quest’ultimo appena rientrato in gruppo ma pronto per la prossima partita. A centrocampo Missiroli in cabina di regia con al fianco uno tra i nuovo arrivati Lucas Castro o Brian Dabo  ed Alessandro Murgia. Proprio Murgia con Di Biagio era un titolare della sua nazionale. Davanti resta intoccabile Andrea Petagna, con al suo fianco Federico Di Francesco, Strefezza od anche l’ultimo arrivato Cerri.

LEGGI ANCHE –> Moreno Longo al Torino: come cambia la formazione e probabile modulo

Di Fabio Chiappini

SHARE