SHARE
gattuso
Fonte: Twitter

Interrogativi tanti, scelte da fare ancora molte, nonostante l’intenso lavoro sul campo. Concluso il ritiro di Castel di Sangro, Gennaro Gattuso deve fare i conti con i tempi ristretti a disposizione e il peso del calciomercato. Si torna a giocare il 20 settembre e il Napoli come prevedibile è ancora un cantiere apertissimo.

Portiere titolare: il dualismo Ospina-Meret continua

A cominciare dalla porta con l’ormai tradizionale ballottaggio tra Meret e Ospina. Gattuso dovrà scegliere il portiere titolare, un punto interrogativo presente fin dal primo giorno del suo arrivo a Napoli. Difficile capire se prevarrà il desiderio di costruire dal basso o la possibilità di schierare un talento giovane e dal futuro assicurato. La sensazione è che il colombiano si ancora il prescelto per difendere i pali della porta azzurra. Un problema in più anche per la società che crede nell’investimento fatto per Alex Meret ma che deve convivere con le scelte dell’allenatore. In caso di impiego ridotto, il futuro dell’ex Udinese potrebbe essere altrove, magari all’Inter che già ha mostrato interesse per la prossima stagione. 

Il futuro di Koulibaly

Anche la difesa è sotto osservazione con il costante pensiero di dover rinunciare a Kalidou Koulibaly. Se sarà venduto, dovrà arrivare un sostituto all’altezza. Ma il tira e molla attualmente in corso e le resistenze del Napoli potrebbero essere controproducenti in caso di cessione del senegalese al fotofinish. Perso Gabriel, si dovrà pensare ad un sostituto, pronto e in grado di integrarsi subito a dovere. Il primo nome è quello di Sokratis, ex compagno di squadra di Gattuso ai tempi del Milan. Suggestiva l’ipotesi Senesi e che rientra nella tipologia di acquisti della società di De Laurentiis.

Centrocampo e attacco, chi arriverà?

Tempi ristretti anche per il centrocampo con Allan ceduto all’Everton e che si incastra inesorabilmente con l’enigma centrocampo a due in grado di garantire il giusto equilibro. Gattuso ha provato più volte il 4-2-3-1, segnale di cambiamento importante ma che cozza con le caratteristiche dei centrocampisti presenti in organico. Si pensa a Veretout della Roma, ma l’affare sembra davvero complicato. E allora ecco ritornare in auge il nome di Szobozslai, talento puro già accostato al Milan. 

Infine Lozano, dilemma da ormai un anno. Pagato a peso d’oro è stato confermato da società e allenatore. Con l’interesse per Boga e Under, il messicano vive in un autentico limbo. Un altro, l’ennesimo, punto interrogativo per la prossima stagione.

SHARE