SHARE
Filippo Inzaghi - FOTO: profilo ufficiale Facebook Filippo Inzaghi

Quinta sconfitta consecutiva per il Benevento, la quarta in campionato se si esclude il ko in Coppa Italia. Non un momento felice per gli uomini di Pippo Inzaghi che a caccia del riscatto viene travolto per 3-0 dallo Spezia. Una gara a senso unico quella del Vigorito dove la squadra di Italiano ha messo a nudo tutte le fragilità dei sanniti. Una brutta battuta d’arresto che fortunatamente arriva prima della sosta, un modo per raccogliere le idee e ritrovare l’entusiasmo delle prime giornate.

I numeri della difesa

Il Benevento sembra essersi smarrito, un momento di flessione inaspettato dopo l’ottima prova contro il Napoli. Manca equilibrio come evidenziano i 10 gol subiti nelle ultime tre partite. E così se i cinque gol della Roma sembravano una casualità, ora ci si interroga sulla tenuta di una squadra che appare forse troppo sbilanciata per la serie A e che fa anche fatica a costruire. Enorme è apparso il divario con lo Spezia, anch’essa neopromossa ma con un chiaro copione da seguire fin dai primi minuti. Personalità e ottimo fraseggio che hanno messo in crisi il Benevento.

Le parole di Inzaghi

Inzaghi lo sa e ci ha messo subito la faccia nel dopo partita, chiedendo scusa per una partita sbagliata sotto tutti i punti di vista. “L’unica medicina in questi frangenti è il lavoro” ha sentenziato l’allenatore, deciso a riprendere il discorso interrotto a Verona dopo il rigore negato a Caprari e la polemica sconfitta

SHARE