SHARE
Trimmel
FOTO - Twitter Union Berlin Argentina

Che l’Union Berlino abbia fatto un mezzo miracolo nella scorsa stagione di Bundesliga è cosa risaputa. La squadra guidata da Urs Fischer, infatti, ha concluso in 11esima posizione il suo primo anno fra le grandi del calcio tedesco, trovando nel capitano Christopher Trimmel il suo vero top player.

L’austriaco infatti si è affermato come uno dei migliori terzini d’Europa per numeri e continuità, ma rimane uno dei meno conosciuti: per questo motivo, potrebbe essere un grandissimo colpo low cost per le vostre Euroleghe.

JAVIER MASCHERANO SI RITIRA: TUTTI I SUOI TRIONFI

Dall’affermazione in Austria al miracolo Union

Nato in Austria e cresciuto calcisticamente nel prestigioso Rapid Vienna, Trimmel si afferma subito come uno dei terzini più promettenti del panorama calcistico austriaco. L’esordio con la prima squadra, però, arriva solo a 21 anni, dopo una stagione strepitosa con la seconda squadra, con cui realizza 10 gol in 26 partite.

Nel 2014, dopo alcune ottime stagioni in Austria, arriva la chiamata dell‘Union Berlino, che decide di renderlo il terzino destro titolare di una formazione che non pensava assolutamente di ritrovarsi in Bundesliga dopo 5 anni. Nella stagione 2018-2019 (la prima di Trimmel da capitano dei berlinesi), però, accade il miracolo, con l’Union che riesce a centrare la prima storica promozione della propria storia.

LUCAS ALARIO, IL VICE LEWANDOWSKI DELLA BUNDESLIGA

Meglio di Hakimi e Kimmich

La prima stagione fra i grandi, come abbiamo detto sopra, è da incorniciare: Fischer riesce a condurre i suoi uomini in 11esima posizione e Trimmel vive la miglior stagione della sua carriera, realizzando in 32 partite 11 assist (secondo Transfermarkt), più di Kimmich e Hakimi, due dei più forti giocatori della passata stagione di Bundesliga.

SAN MARINO, RECORD STORICO: PAREGGIATE DUE GARE DI FILA

L’ottimo inizio di Trimmel

L’inizio di questa stagione, inoltre, ha sicuramente lasciato soddisfatti i (pochi) fantallenatori che ci hanno puntato qualche milione: i 3 assist realizzati nelle prime 6 partite del suo campionato infatti sono stati tanto preziosi quanto completamente inaspettati, anche perché gli Expected Assists di Trimmel sono fermi a 0.60, mentre i cross effettuati su azione sono appena 12. Considerando che un assist è stato realizzato su calcio di punizione (di cui Trimmel è uno specialista), emerge che ogni 6 cross il capitano dell’Union ha realizzato un passaggio vincente. Angeliño e Almamy Toure, invece, non hanno realizzato alcun assist, pur essendo i due terzini con più cross effettuati (rispettivamente 22 e 29).

Numeri da top, quelli del terzino austriaco, che per pochissimi milioni potrebbe garantire bonus e continuità alla difesa delle vostre Euroleghe.

PREMIER LEAGUE, LA TOP 5 DEGLI ASSISTMEN DOPO 8 GIORNATE