SHARE
Spagna Germania
FOTO - Twitter ufficiale Spagna

Oggi riparte, dopo un giorno di pausa, la Nations League. Ed è arrivata l’ultima giornata della fase a gironi di questa competizione. Nel gruppo 4 la partita decisiva è senz’altro quella tra Spagna e Germania, con le due superpotenze del calcio europeo che si giocheranno l’accesso alla fase a eliminazione diretta.

In questo momento è la Germania a vantare la prima piazza in graduatoria. Questo in virtù della vittoria ottenuta contro l’Ucraina per 3-1 nella partita numero 5. La Spagna, invece, aveva pareggiato 1-1 in casa della Svizzera, con Sergio Ramos che aveva sbagliato anche due rigori nel giorno del suo record come giocatore con più presenze in una Nazionale.

PREMIER LEAGUE, LA TOP 5 DEGLI ASSISTMEN DOPO 8 GIORNATE

Quando si gioca Spagna Germania

Spagna Germania, gara finale del gruppo A di questa Lega A di Nations League, si giocherà oggi 17 novembre 2020 alle ore 20:45. Il match andrà in scena allo stadio de la Cartuja di Siviglia. L’arbitro dell’incontro sarà lo svedese Ekberg.

Dove vedere Spagna Germania in tv e in streaming

La partita sarà visibile in chiaro. Questo perché Mediaset ne ha acquisito i diritti di trasmissione in esclusiva. In particolare, Spagna Germania sarà visibile su Canale 20, uno dei canali in chiaro di Mediaset. La partita potrà essere vista sia sul numero 20 che al numero 520. Sarà possibile guardare il match in streaming anche sul sito di Sportmediaset o sull’app specifica Mediaset Play.

TOMAS SOUCEK, CENTROCAMPISTA LOW COST CON NUMERI DA TOP PLAYER

Le probabili formazioni

Il “napoletano” Fabian Ruiz dovrebbe giocare di nuovo titolare nel centrocampo spagnolo, così come pure lo juventino Morata sarà parte integrante dell’attacco come punta centrale. Nella squadra teutonica tridente pesantissimo Sané-Werner-Gnabry.

SPAGNA (4-3-3): De Gea; Sergi Roberto, Pau Torres, Sergio Ramos, Reguilón; Fabian Ruiz, Busquets, Canales; Dani Olmo, Morata, Ferran Torres. C.T. Luis Enrique

GERMANIA (4-3-3): Neuer; Ginter, Süle, Rüdiger, Max; Goretzka, Kroos, Gündogan; Sané, Werner, Gnabry. C.T. Low

KROOS CONTRO FIFA E UEFA: “TROPPE PARTITE NON NECESSARIE”

SHARE