SHARE
Tottenham Leicester
FOTO - Twitter ufficiale Tottenham

Tottenham Leicester è una sfida molto interessante del campionato di Premier League tra due squadre con grandissima ambizione in relazione alle primissime posizioni del torneo. Dopo la recente sconfitta nel big match contro il Liverpool Mourinho cerca riscatto contro una squadra che sta vivendo un momento di leggera flessione dopo un inizio molto convincente. Le due compagini sono tra le più forti di questo inizio di stagione e la partita si prevede dunque spettacolare dal principio sino al suo termine.

BORUSSIA DORTMUND, ARRIVA L’ESONERO DI FAVRE

La probabile formazione del Tottenham

Ancora panchina per Bale contro il Leicester, con Mourinho che gli preferirà Lucas Moura, Son e Lo Celso nei ruoli di trequartisti offensivi. Va detto che da il gallese si starebbe riprendendo ancora dai postumi del COVID-19. Sicuramente assenti invece Lamela e Tanganga, che dunque non saranno della partita. Kane confermatissimo al centro dell’attacco. In porta Lloris, in difesa invece ecco Aurier, Dier, Alderweireld e Reguilon, mentre a centrocampo confermatissima la mediana con Hojberg e Sissoko.

TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris; Aurier, Dier, Alderweireld, Reguilon; Hojberg, Sissoko; Lucas Moura, Lo Celso, Son; Kane. All. Mourinho

UFC FIGHT NIGHT: THOMPSON VS NEAL, DOVE VEDERE IN TV E IN STREAMING

La probabile formazione del Leicester

Rodgers proporrà un 4-2-3-1 speculare a quello di Mourinho per Tottenham Leicester. L’allenatore dovrà però ancora sopportare le assenze di Pereira, Soyuncu e Amartey. Resta in dubbio al momento Castagne, che potrebbe anche giocare dal primo minuto. Più probabile però che la difesa che proteggerà Schmeichel sarà composta da Justin, Fofana, Morgan e Fuchs. A centrocampo i due incontristi saranno Tielemans e Ndidi, con Albrighton, Maddison e Perez che assisteranno Vardy in attacco.

LEICESTER (4-2-3-1): Schmeichel; Justin, Fofana, Morgan, Fuchs; Tielemans, Ndidi; Albrighton, Maddison, Perez; Vardy. All. Rodgers

SHARAPOVA: “PER ANNI HO DATO TUTTO, POI HO PERSO LA VOGLIA PER LA COMPETIZIONE”