SHARE
Stephen Thompson
FOTO - Stephen Thompson

Nella notte tra sabato e domenica si è tenuto UFC Fight Night 183, ovvero l’ultimo evento della federazione leader nelle MMA per questo tribolato 2020. Il main event vedeva contrapposti Thompson e Neal ma l’altro match che attirava particolarmente l’attenzione era quello del ritorno di José Aldo. Due incontri che ovviamente non hanno dato adito a possibili proteste degli spettatori, che hanno potuto ammirare due sfide di ottimo livello in una card ricca e lunga come al solito.

SHARAPOVA: “HO DATO TUTTO, POI HO PERSO LO SPIRITO DI COMPETIZIONE”

UFC Fight Night 183, i risultati: Thompson e Aldo vittoriosi

L’evento è ovviamente iniziato con la card preliminare. Christos Giagos ha battuto nel match iniziale Carlton Minus grazie a una triple decisione unanime. Successivamente Jimmy Flick ha sconfitto Cody Durnen per sottomissione al primo round, cogliendo quindi una vittoria veloce e impattante nell’unico match non vinto per decisione unanima del pre-show. In seguito Nchukwi ha battuto Pickett, Taila Santos ha sconfitto Gillian Robertson, Deron Winn ha avuto ragione di Antonio Arroyo e Pannie Kianzad ha battuto Sijara Eubanks. Ritorno alla vittoria pure per Anthony Pettis, che ha batuto con una tripla decisione 29-28 Alex Morono.

BORUSSIA DORTMUND, ARRIVA L’ESONERO DI FAVRE

Per quanto riguarda invece la main card, sia Tybura che Font hanno sconfitto per TKO i loro rispettivi avversari, cioè Hardy e Moraes. Michel Pereira ha battuto Khaos Williams invece per decisione unanime. Anche José Aldo è tornato a vincere, battendo con un triplo 29-28 Marlon Vera. Non si è trattato dell’Aldo dominante degli scorsi anni ma la prestazione è stata comunque molto solida. Infine, nel main event, il veterano Stephen Thompson ha sconfitto Geoff Neal con un triplo 50-45 nella decisione dei giudici. Vittoria quindi comunque molto meritata e netta per il fighter, che chiude così il 2020 della UFC.

VETTORI SFIDA ADESANYA: “SI STA CAGANDO ADDOSSO”