SHARE
Juventus
FOTO - Sito the42.ie

Il verdetto del Giudice Sportivo, confermato anche dal Tribunale Sportivo d’Appello, era stato sin troppo chiaro: Juventus Napoli si sarebbe potuta giocare, se solo gli Azzurri avessero voluto. Per questo motivo, la gara era stata vinta a tavolino dai bianconeri, che grazie a quei 3 preziosissimi punti si erano mantenuti fra le prime squadre della Serie A.

NADAL E SINNER SI ALLENERANNO INSIEME PER GLI AUSTRALIAN OPEN

De Laurentiis, però, ha continuato a sostenere di aver semplicemente rispettato la legge: secondo lui, i verdetti pronunciati dal Giudice Sportivo e dal Tribunale d’Appello avevano violato i principi del giusto processo. Nel pomeriggio di oggi, martedì 22 dicembre 2020, si sarebbe tenuto il Collegio di Garanzia, che in teoria avrebbe dovuto confermare la sconfitta a tavolino del Napoli.

Il Collegio di Garanzia: “Napoli Juventus si deve rigiocare”

Inaspettatamente, invece, il presidente Franco Frattini ha prestato moltissima attenzione alle ragioni di De Laurentiis e del Napoli, il cui ricorso è stato accolto. Decisive le parole pronunciate dal presidente del Napoli, che ha sottolineato il rischio sanitario e sociale che questa trasferta in terra piemontese avrebbe comportato. Il verdetto del Collegio di Garanzia ha quindi ribaltato le precedenti due decisioni: Juventus Napoli si dovrà necessariamente rigiocare, in data ancora da definire.

SHARAPOVA: “HO DATO TUTTO, POI HO PERSO LO SPIRITO DI COMPETIZIONE”

Possibile che la gara, valevole ufficialmente per la terza giornata di Serie A, si giochi il 13 gennaio, rinviando le gara di Coppe Italia in programma per quella data. Intanto, però, il Napoli ha recuperato un punto (quello che gli era stato tolto per non essere volato a Torino) e la Juventus ne ha persi 3. Al momento, quindi, i bianconeri si trovano a quota 24 punti, gli stessi degli Azzurri, che vincendo potrebbero ritornare prepotentemente in corsa per la vittoria finale della Serie A.

UFC FIGHT NIGHT 183, I RISULTATI: THOMPSON E ALDO VITTORIOSI