SHARE
El Shaarawy
FOTO - Twitter ufficiale Stephan El Shaarawy

I tifosi della Roma li ricordano ancora con affetto, perché con loro in squadra non si sono mai annoiati e anzi hanno raggiunto risultati di assoluto rilievo, arrivando a competere con la Juventus per la vittoria dello Scudetto. E ora le quote dei bookmakers fanno presagire un romantico ritorno: Stephan El Shaarawy e Radja Nainggolan potrebbero veramente tornare alla Roma. Le quote, dopotutto, parlano chiaro: il ritorno del Faraone è dato a quota 1.85, mentre quello del Ninja vale 5 volte la posta.

ATP AWARDS 2020, TUTTI I VINCITORI DI QUEST’ANNO

El Shaarawy, in Cina senza brillare

L’ex ala del Milan, in particolare, non è mai riuscita ad ambientarsi in un contesto, quello del calcio cinese, che non è riuscito a valorizzarne le enormi qualità, pur riempiendolo di denaro con un contratto di 16 milioni annui. Lo Shangai Shenhua, inoltre, si è più volte detto deluso dalle prestazioni di El Shaarawy, che in quasi due anni ha realizzato appena 4 gol. Nella sua ultime stagione in Serie A ne aveva segnati addirittura 11, a dimostrazione di un amore mai sbocciato con la Super League cinese.

SINNER, TREVISAN E SONEGO VINCONO I SUPERTENNIS AWARDS

Nainggolan, un amore mai sbocciato

Per Nainggolan, invece, il discorso è decisamente più complesso: pur essendo arrivato all’Inter da centrocampista fra i più forti in circolazione, il belga è uscito relativamente presto dal progetto tecnico nerazzurro, finendo in prestito al Cagliari dopo appena una stagione con la maglia nerazzurra. Con l’arrivo di Conte, inoltre, l’avventura di Nainggolan con l’Inter è giunta alla sua fine, complice anche l’arrivo di Vidal, che ha “rubato” il posto del centrocampista belga.

Leggi anche:  Atalanta, spunta il nome del vice Muriel: è un giocatore del Salisburgo!

Tanto il Ninja quanto il Faraone, quindi, sono alla ricerca di una squadra che permetta loro di tornare ai fasti di un tempo: per appendere gli scarpini al chiodo, infatti, c’è ancora tempo.

NADAL E SINNER SI ALLENERANNO INSIEME PER GLI AUSTRALIAN OPEN