SHARE
Tennis
FOTO - Twitter

Sfortunatamente anche il tennis, così come tanti altri sport, ha spesso vissuto degli scandali che andavano a scalfire l’integrità del movimento intero, per colpa di poche persone che hanno fatto fare brutta figura a tante altre. Ed è proprio notizia recente il fatto che due tennisti del circuito maschile ora sono condannati e sospesi per la pratica del match fixing, ovvero un “aggiustamento” delle sfide. Fondamentalmente, un truccare le partite e il loro punteggio.

NADAL E SINNER SI ALLENERANNO INSIEME PER GLI AUSTRALIAN OPEN

Tennis, due giocatori sospesi per match fixing

I due giocatori sospesi non sono molto noti ma questo, ovviamente, non minimizza il loro errore. Si tratta infatti dell’uzbeko Temur Ismailov e dell’egiziano Mostafa Hatem. Izmailov attualmente era addirittura senza ranking e il suo ultimo match risale al 2019. La Tennis Integrity Unit (ovvero l’organo che controlla questo tipo di situazioni) ha commentato la vicenda con un comunicato. “Temur Ismailov un tennista di 25 anni proveniente dall’Uzbekistan, è stato squalificato per sette anni (con due squalificati) e multato di 12mila dollari dopo che un’indagine della Tennis Integrity Unit (TIU) ha scoperto che aveva violato le regole del Tennis Anti-Corruption Program (TACP) in diverse occasioni relative alle partite truccate. Il caso è stato seguito dal giudice anti-corruzione Janie Soublière e Ismailov, ha ammesso di essere stato coinvolto in partite truccate in tre occasioni nel 2014, 2015 e 2019”.

SHARAPOVA: “HO DATO TUTTO, POI HO PERSO LO SPIRITO DI COMPETIZIONE”

Hatem, invece, ha ricevuto una squalifica di tre anni e una multa di 3000 dollari. L’egiziano non gioca addirittura dal 2017 e avrebbe ammesso due violazioni del programma anti-corruzione. Plausibile a questo punto immaginare come per i due tennisti la carriera sia arrivata praticamente alla fine. Difficilmente infatti i due torneranno a giocare, considerato anche il loro basso livello prestazionale.

UFC FIGHT NIGHT 183, I RISULTATI: THOMPSON E ALDO VITTORIOSI

SHARE