SHARE
Federer
Federer - FOTO - Twitter ufficiale Federer

Robin Soderling si è ormai ritirato dal mondo del tennis ma, pur senza aver mai vinto uno Slam, ha avuto una buonissima carriera. L’ex tennista svedese, infatti, non solo ha raggiunto il quarto posto nel ranking ATP come suo best ranking ma detiene un particolare record. Insieme a Novak Djokovic, infatti, è stato l’unico tennista a battere Nadal in un’edizione del Roland Garros, eliminandolo nel 2009 ai quarti di finale. Proprio in quella stessa edizione Soderling arrivò in finale, affrontando Roger Federer.

Lo svizzero vinse il suo primo Rolando Garros proprio contro Soderling, che in un’intervista rilasciato al podcast “The Functional Tennis” ha parlato proprio dei suoi incontri contro lo svizzero.

RUBLEV: “FEDERER? NESSUNO COME LUI, NON VEDO L’ORA CHE TORNI”

Soderling: “Federer ti fa giocare male, ho vinto contro di lui solo grazie alla pioggia”

“Mentalmente quella finale fu davvero complicata per me. Era la mia prima finale in uno Slam, accadde tutto così rapidamente. Avevo Roger Federer contro, che invece aveva già disputato moltissime finali Slam. Tante volte ho affrontato i migliori giocatori al mondo e li pure battuti, a volte. Ma contro Federer è andata quasi sempre male. Per me è stato l’avversario più difficile”, ha spiegato Soderling.

I BOOKMAKERS SI SBILANCIANO: EL SHAARAWY E NAINGGOLAN ALLA ROMA

L’ex tennista ha poi proseguito lodando lo svizzero: “Non dico che sia migliore di Nadal o Djokovic, però il suo tipo di gioco era più fastidioso per me. In tante sfide sono uscito dal campo pensando di aver giocato davvero male. Lui non mi permetteva di esprimere il mio tennis. Contro Nadal e Djokovic, anche se perdevo, sentivo di aver fatto un buon match, solo che loro erano stati più forti”.

Leggi anche:  Federer: "Se si vuole il serve and volley bisogna avere campi più veloci"

Soderling ha infine raccontato della sua unica vittoria contro Federer: “L’ho battuto al Roland Garros del 2010, ai quarti di finale. Probabilmente la mia partita migliore in quello Slam. Fui anche fortunato perché quel giorno ci fu un po’ di pioggia che sfavorì il suo gioco. Non riusciva ad arginare la mia potenza con la tecnica in quelle condizioni”.

NADAL E SINNER SI ALLENERANNO INSIEME PER GLI AUSTRALIAN OPEN

SHARE