Home Altri Sport Chimaev non affronterà più Edwards per motivi ancora ignoti

Chimaev non affronterà più Edwards per motivi ancora ignoti

Chimaev
FOTO - Twitter Khamzat Chimaev

Salta ancora una volta l’incontro tra Khamzat Chimaev e Leon Edwards in UFC. Il combattimento tra i due sarebbe dovuto avvenire il 20 gennaio del 2021 ed era stato già rinviato precedentemente per via della positività al COVID-19 di Edwards. Questa volta però lo svedese di origini russe non sarà di nuovo dell’incontro, anche se le motivazioni di questa notizia sono ancora oggi sconosciute. A riportare la situazione è Frontkick Online, sito svedese molto vicino al fighter.

Chimaev non affronterà più Edwards per motivi ancora ignoti

Il combattimento era molto atteso ma, a quanto pare, è stato rinviato per l’ennesima volta. O meglio: allo stato attuale delle cose, è anche difficile capire se si tratti solo di un rinvio o di un annullamento. Non ci sono infatti molte indicazioni a riguardo. Così come non si sa se a Edwards, a questo punto, verrà affidato un nuovo avversario o se anche lui finirà per non lottare nel primo mese dell’anno 2021.

Come già detto, inizialmente Chimaev vs Edwards doveva essere addirittura il main event dell’ultimo evento UFC del 2020. Poi Edwards è risultato positivo al coronavirus e il match, per ovvie ragioni di sicurezza, non si è poi potuto disputare. Anche il secondo tentativo (sempre main event, nella mente degli organizzatori) è quindi destinato a saltare. E non si è ancora in grado di dire se sarà finalmente possibile metterlo in pratica o meno.

Di recente, peraltro, Chimaev è salito nuovamente agli onori delle cronache della UFC per via di alcune provocazioni social riferite a Conor McGregor, nell’ambito di alcune dichiarazioni del manager di Khabib Nurmagomedov. Chimaev ha infatti spiegato che avrebbe voluto dare una lezione al fighter irlandese, tra i più famosi e remunerativi per la promotion di Dana White. Per adesso, però, per il fighter di origine cecena l’unica notizia è l’annullamento dell’incontro con il suo avversario inglese.

Previous articleBerrettini: “Nel 2019 ho giocato troppo e ho pagato dopo. Riprenderò ad Antalya”
Next articleMax Holloway annuncia: “Non farò più sparring, devo preservare il cervello”
Giornalista pubblicista, studente di Scienze Motorie. Calcio, tennis, wrestling. La scrittura come passione, lavoro e veicolo emotivo. Su Contra-Ataque perché proporre qualcosa di differente, al giorno d'oggi, è fondamentale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here