SHARE
Gallinari
FOTO - Twitter Danilo Gallinari

189 secondi. Tanto è durata la partita di Danilo Gallinari, rientrato da un infortunio al piede sinistro (una contusione che gli ha fatto saltare le sfide contro Memphis e Detroit) e nuovamente infortunatosi, questa volta al piede destro, dopo essersi scontrato con Kyrie Irving, cestista dei Brooklyn Nets.

Gli Atlanta Hawks dovranno quindi fare di nuovo a meno di lui per le prossime partite, anche perché l’infortunio l’ha costretto a lasciare il campo ad appena 3 minuti dal suo ingresso in campo, avvenuto nel primo quarto della sfida contro i Nets: appena entrato il cestita italiano era riuscito a realizzare 5 punti ed un rimbalzo, ma poi lo scontro a rimbalzo con Irving e la successiva caduta sul piede destro lo hanno costretto a lasciare il campo in lacrime. Gli esami effettuati hanno successivamente rilevato una distorsione alla caviglia destra, che rischia di compromettere ancora una volta la continuità di rendimento di Gallinari.

Infortunio Gallinari | quando rientra | tempi di recupero

L’esito degli esami non farà sicuramente dormire sogni tranquilli al coach Pierce, che non potrà contare sul giocatore italiano per almeno 3 settimane, che potrebbero diventare anche 6 in caso di ricadute. Per questo motivo, è molto probabile che i tifosi degli Atlanta Hawks rivedano Gallinari in campo a inizio febbraio. È infatti da escludere un recupero particolarmente rapido, che rischierebbe di compromettere definitivamente la sua già travagliata stagione.

L’infortunio subito nella sfida contro i Brooklyn Nets si va ad aggiungere ai moltissimi infortuni patiti da Gallinari nel corso della sua carriera, spesso limitata da una fragilità fisica che non gli ha permesso di esprimere tutto il suo talento. Il più grave di essi risale al 5 aprile del 2013, quando Danilo Gallinari si ruppe il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro in una gara contro i Mavs: un infortunio gravissimo, che lo costrinse a rimanere fuori per una stagione intera.