SHARE
Nadal
FOTO - Twitter Nadal

Rafael Nadal, insieme a Roger Federer e Novak Djokovic, probabilmente è uno dei più grandi tennisti mai esistiti sulla faccia della Terra. Soprattutto sulla terra rossa Nadal ha sempre dimostrato di essere il migliore, andando a vincere molto spesso il Rolando Garros e tanti altri tornei a livello maschile su quella particolare zona di gioco. Recentemente intervistato, l’ex tennista spagnolo e attuale allenatore di Nadal Carlos Moya ha parlato di un episodio in particolare per quanto riguarda il Roland Garros più recente. Si parla di quello giocato a ottobre e che ha visto vincere in finale proprio Nadal contro Novak Djokovic.

Nadal, l’allenatore rivela un aneddoto sulla finale dell’ultimo Roland Garros

Moya ha parlato soprattutto di un dettaglio in particolare, che riguardava le modalità con cui si sarebbe dovuta affrontare la gara. Proprio lui avrebbe dovuto comunicare al maiorchino il fatto che la gara si sarebbe dovuta disputare con il tetto chiuso e temeva che questa novità potesse dare fastidio a Nadal. Moya però ha spiegato come il tennista gli abbia candidamente detto: “Non mi interessa, non importa. Vincerò comunque questa partita”.

“Rafa non aveva mai detto una cosa del genere prima di una gara, lui sapeva che non avrebbe fallito. Lui è un ragazzo molto umile e di certo non era arroganza, semplicemente era una grande sensazione di fiducia e di sicurezza”, ha spiegato lo stesso Moya. Nadal ovviamente vinse la gara e certificò la sua vittoria numero 100 su 102 sfide al Roland Garros. Numeri straordinari che, di fatto, difficilmente qualcuno potrà eguagliare.

Adesso, come tutti, anche Rafael Nadal aspetta di ripartire con la nuova stagione di tennis professionistico per cercare di migliorare il suo ranking e di vincere ulteriori trofei (con priorità ovviamente alla terra rossa). Il primo Slam dell’annata, lo ricordiamo, sarà l’Australian Open. Che quest’anno, eccezionalmente, andrà in scena nel mese di febbraio.

SHARE