SHARE
Stephen Thompson
FOTO - Stephen Thompson

Stephen Thompson è stato protagonista del main event dell’ultimo evento UFC del 2020. In particolare parliamo di UFC Fight Night del 19 dicembre dello scorso anno, evento nel quale il veterano ha sconfitto Geoff Neal con una vittoria netta anche se arrivata ai punti (per decisione unanime). Thompson si è dunque regalato un bel momento in quello che in realtà doveva essere il pre main event, poi diventato match principale dopo la sospensione di Chimaev vs Edwards a causa dell’infezione da COVID-19 che aveva colpito l’inglese. Adesso che l’incontro sembra destinato a essere rinviato di nuovo a causa di una nuova positività al coronavirus, stavolta da parte di Chimaev, la UFC vorrebbe trovare comunque un avversario per Edwards. E proprio Thompson potrebbe essere la scelta giusta.

Stephen Thompson sarebbe pronto a sostituire Chimaev contro Edwards

Secondo quanto riportano alcune testate del settore, “Wonderboy” sarebbe effettivamente interessato a lottare contro Edwards in sostituzione del fighter svedese dalle origini cecene. Il problema, però, riguarda proprio le condizioni fisiche di Thompson. Il lottatore infatti è uscito acciaccato nonostante la vittoria contro Neal dall’ultimo incontro disputato. In settimana dovrà sostenere alcuni esami medici, in particolare si parla di una risonanza magnetica dal cui esito dipenderà la costruzione dell’incontro.

Qualora Thompson fosse integro o dovesse avere a che fare con un infortunio di blanda entità ci sarebbero molte possibilità che possa partecipare all’incontro. In caso invece di lesione muscolare o tendinopatia, proabilmente non solo Thompson dovrà stare fermo ma potrebbe addirittura finire sotto i ferri.

Una decisione che il 38enne dovrà prendere con attenzione. Anche perché per il 2021 l’obiettivo del fighter potrebbe anche essere l’assalto alla cintura dei pesi welter, detenuta attualmente da Kamaru Usman. Un eventuale grosso infortunio infatti pregiudicherebbe senz’altro il suo cammino verso il titolo, così come una potenziale sconfitta contro un altro avversario.

SHARE