SHARE
Tennis
FOTO - Twitter

Purtroppo, nonostante si stia facendo di tutto per combatterlo, il fenomeno del match fixing nel mondo del tennis sembra non volersi arrestare del tutto. Proprio per questo la Tennis Integrity Unit, che si occupa di vigilare sul gioco e di squalificare eventualmente coloro i quali possano essere colti con le mani nella marmellata, continua a estromettere giocatori e giocatrici dai circuiti. Purtroppo è notizia recente che un’altra tennista ora risulta per match fixing in questo periodo.

Tennis, un’altra tennista squalificata per match fixing

In particolare, la tennista squalificata è Dagmara Baskova, ex numero 1117 del mondo. Si tratta peraltro di una squalifica davvero pesantissima. Secondo quanto riportato infatti dal comunicato della TIU a riguardo, addirittura Baskova è stata squalificata per un totale di 12 anni. Periodo nel quale ovviamente non potrà partecipare ad alcuna competizione ufficiale nel circuito professionistico. La tennista squalificata dovrà peraltro pagare anche una multa di 40.000 dollari.

Gli episodio di partite truccate che hanno portato alla squalifica di Baskova risalgono all’anno 2017. La ragazza avrebbe truccato addirittura 5 partite di quell’annata e, scoperta, ha sostanzialmente confermato le accuse e le sue colpe. La sua carriera nel tennis è quindi praticamente terminata.

Ecco, di seguito, anche la traduzione italiana del comunicato prodotto dalla Tennis Integrity Unit sulla squalifica di Baskova:

“La signora Baskova ha ammesso le accuse e l’auditore anticorruzione Ian Mill QC ha stabilito che le sarà proibito giocare o partecipare a qualsiasi evento di tennis autorizzato dagli organi di governo del tennis per un periodo di 12 anni.

La maggior parte della multa è sospesa, con $ 1.000 pagabili entro 90 giorni. Le violazioni del Tennis Anti-Corruption Program (TACP) di cui la signora Baskova è stata dichiarata colpevole sono:

  • D.1.d del TACP 2017 – “Nessuna persona dovrà, direttamente o indirettamente, escogitare o tentare di escogitare il risultato o qualsiasi altro aspetto di qualsiasi Evento”
  • D.2.a.ii del TACP 2017 – “Nel caso in cui un giocatore sappia o sospetti che qualsiasi altra persona coperta o individuo abbia commesso un reato di corruzione, sarà obbligo dei giocatori segnalare tale conoscenza o sospetto alla TIU il prima possibile”.
SHARE