SHARE
Sinner
FOTO - Twitter Sinner

Andy Roddick ha rilasciato di recente alcune interessanti interviste sui suoi colleghi tennisti. L’ex giocatore americano, che per anni è rimasto su altissimi livelli per quanto concerne il movimento maschile, ha provato infatti ad analizzare alcune sfaccettature di colleghi più o meno giovani. E ha parlato in termini positivi anche di Jannik Sinner, fenomeno italiano che sembra destinato a un grande 2021 e in generale a una carriera di altissimo livello nel circuito ATP.

Roddick su Sinner: “Il ragazzo è un affare, ecco cosa deve fare adesso”

Roddick ha iniziato parlando delle buone impressioni che Sinner gli fece nella partita che lo vide sconfitto da Khachanov agli US Open: “Era nettamente il giocatore migliore dei due, stava colpendo la palla più forte rispetto ai tennisti dal fisico perfetto. Ma il suo corpo ha ceduto nel corso del match”. Poi, però, Roddick ne ha lodato anche i punti di forza: “Mi sembra in grado di creare la giusta quantità di velocità e ritmo da ambedue le parti. Peraltro ha la potenza di chiudere il punto sia con il dritto che con il rovescio, con la metà del proprio corpo”.

Sinner è sicuramente attenzionato da molti, che si aspettano da lui un futuro luminoso. “Questo ragazzo è un vero e proprio affare. Secondo me, la cosa più importante per lui in questo momento è che vada sul campo e giochi, che vinca le partite che deve vincere. Non c’è maniera migliore per costruirsi una carriera”, conclude Andy Roddick.

Sinner dunque si è già guadagnato la stima di un grande ex giocatore del circuito. Ovviamente tutti si aspettano che le promesse mostrate in questo periodo da Sinner possano risultare mantenute nel corso della sua carriera professionistica. Di certo, per adesso, l’italiano gode di ottima pubblicità. Basterà migliorare alcuni aspetti per essere competitivo su altissimi livelli e magari contendere ai grandi del mondo i trofei più ambiti.

SHARE