SHARE
Australian Open

Ancora qualificazioni in vista degli Australian Open, primo Slam della stagione al quale ovviamente in molti vogliono puntare per cercare di arrivare a guadagnare punti ATP o addirittura trovare la gloria di una vittoria del torneo. Come al solito, anche nei giorni 2 e 3 di qualificazioni ci sono state tante partite che hanno coinvolto tennisti e tenniste italiani.

Australian Open, le qualificazioni: Ok Moroni, Errani a un passo dal tabellone principale

Non va bene a Paolo Lorenzi in due set contro John-Patrick Smith. Primo set molto combattuto terminato 7-5, poi vittoria in scioltezza nel secondo con un 6-1 perentorio contro l’italiano. Sconfitta anche per Matteo Viola, che si arrende con un doppio 6-4 a Milojevic. KO anche Federico Gaio, che perde la sfida contro il francese Alexandre Muller in appena un’ora, con due soli game vinti.

Bene invece Gian Marco Moroni, che rimonta un set di svantaggio a Mischa Zverev e addirittura dilaga nel terzo 3-6 6-3 6-0 il punteggio finale. Ora arriverà per lui il match con Robin Haase che, se vinto, potrebbe portarlo alla finalina per l’accesso nello Slam australiano. Fuori invece Lorenzo Giustino, sconfitto da Gojo per 6-3 7-6

Per quanto concerne il tabellone femminile, arrivano anche le vittorie nel giorno 2 di Elisabetta Cocciaretto e Giulia Gatto Monticone. La prima domina la brasiliana Cè con un 6-3 6-1 molto convincente, mentre la seconda si sbarazza di Valentina Ivakhenko con un altrettanto rapido 6-3 6-2. Sconfitta invece Martina Di Giuseppe che viene battuta in tre set da Magarita Gasparyan. Punteggio totale che si assesta sul 6-3 4-6 6-2 nell’arco del match.

Benissimo invece Sara Errani nel giorno 3. La ragazza ha battuto Garcia Perez in tre set (3-6 6-3 6-2) ed è dunque a un passo dal tabellone principale. L’ultimo ostacolo alla qualificazione è rappresentato da Ana Konjuh. A un passo dagli Australian Opena anche la 19enne Elisabetta Cocciaretto, che supera Marie Benoit in due set (6-4 7-6) e ora dovrà affrontare la francese Harmony Tan. Fuori invece la Monticone, sconfitte da Savynich.

SHARE