SHARE
Marvin Vettori
FOTO - Twitter UFC

Marvin Vettori ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport toccando svariati argomenti. Ovviamente Vettori ha parlato della sua recente vittoria in UFC ma anche del match tra McGregor e Poirier in programma la prossima settimana. Il fighter italiano ha spiegato anche il suo punto di vista su due potenziali avversari nell’ottagono ovvero Paulo Costa e Darren Till.

Marvin Vettori: “Voglio affrontare Till e dimostrare chi è il migliore d’Europa”

“Sono contento che finalmente ci sia un po’ di spazio in Italia anche per le MMA, il 2021 riserverà molte soddisfazioni. Hermansson? Ero molto pronto, avrei dovuto combattere la settimana dopo contro un avversario diverso ma poi ho accettato questo combattimento. Ho fatto il peso e dopo averlo fatto mi sono reso conto di essere pronto, come poi ho dimostrato in gabbia. Il match è andato molto bene, l’ho dominato ovunque. Era un avversario molto tasto ma quando poi c’era da mettere i puntini sulle i l’abbiamo fatto”, spiega Vettori.

La sfida a Paulo Costa? “Subito dopo l’ho sfidato, poi dopo ci ho ripensato e ho spiegato che volevo andare a combattere subito contro Israel Adesanya, il campione dei pesi medi. Ci siamo già affrontati una volta, fu un match molto tirato che lui vinse per split decision. Lui però ha deciso di salire di categoria per andare a competere per il titolo dei pesi medio-massimi. Quindi secondo me adesso il match giusto da fare sarebbe quello contro Darren Till, un lottatore inglese che secondo me non appartiene neanche ai migliori. E’ lì per qualche motivo ma io voglio mettere di nuovo i puntini sulle i per far capire chi è il migliore in Europa”.

Qualche parola anche su McGregor vs Poirier: “Conor ha fatto la storia della disciplina, facendola conoscere globalmente. Se il match procede per tanto tempo, Poirier ha qualche chance. Altrimenti, se dovessero restare in pochi round, Conor può far male”.