SHARE
Diabaté
FOTO - Sito goal.com

Il Benevento è senza dubbio una delle più piacevoli sorprese di questa stagione di Serie A: la squadra allenata da Filippo Inzaghi, infatti, ha stupito tutti gli addetti ai lavori, dimostrandosi assolutamente competitiva anche nella massima serie del calcio italiano. Ciononostante, i limite delle Streghe non sono pochi e andranno necessariamente limati in questo mercato invernale, con l’ex allenatore del Milan che ha in particolare richiesto una prima punta di esperienza, capace di garantire continuità e fisicità alla sua squadra.

Moncini, Sau, Lapadula e Caprari, infatti, non sono riusciti a convincere pienamente in questo girone d’andata, mostrando grandi limiti soprattutto in fase di conclusione, dove il Benevento ha spesso fatto fatica. Il ds Foggia, quindi, ha cominciato a sondare il terreno alla ricerca della punta perfetta: considerata la risposta negativa di Pinamonti e i costi di due attaccanti come Pavoletti e Llorente, la società giallorossa avrebbe virato con decisione su Cheick Diabaté, che ha già vestito maglia del Benevento nella disastrosa stagione 2017-2018.

Benevento, ecco la tua punta: è Cheick Diabaté!

E fu proprio grazie ai suoi 8 gol che quella stagione non risultò così amara per i sanniti, che riuscirono a concludere il campionato con 21 punti. Ciononostante, Diabaté non si guadagnò il riscatto e ritornò all’Osmanlispor, per poi trasferirsi prima all’Emirates Club e infine all’Esteghlal, con cui si è laureato capocannoniere del campionato iraniano nella scorsa stagione, a dimostrazione che l’avventura italiana sembra averlo fatto rinascere.

Ora, a 2 anni da quei 6 mesi che fecero innamorare i tifosi giallorossi, Diabaté potrebbe ritornare al Benevento, per mettere al servizio di Inzaghi le sue grandi qualità: fisicamente parlando, infatti, il maliano avrebbe ben pochi rivali in Serie A, e anche il suo fiuto del gol non sarebbe da meno. A livello economico, inoltre, si tratterebbe di un’operazione quasi a costo zero, considerando che il contratto di Cheick scade proprio nel 2021.