Home News Edge, ecco perché la WWE ha reso noto il ritorno nella Royal...

Edge, ecco perché la WWE ha reso noto il ritorno nella Royal Rumble

Edge
FOTO - Twitter

Nell’ultimo episodio di Raw uno degli eventi principali è stato sicuramente l’intervento a sorpresa di Edge in un video backstage probabilmente pre-registrato. La Rated R Superstar ha infatti annunciato – con altrettanta sorpresa generale – che sarebbe tornato in occasione della Royal Rumble di quest’anno, con la rissa reale che ovviamente avrà luogo nell’omonimo PPV. Ma come mai la WWE ha deciso di rendere anticipato il rientro di Edge dopo l’infortunio, addirittura annunciandolo una settimana prima dell’evento? La risposta in realtà è piuttosto semplice.

Edge, ecco perché la WWE ha reso noto il ritorno nella Royal Rumble

Secondo indiscrezioni piuttosto condivisibili di Fightful, la WWE avrebbe preso questa decisione perché, a causa del mancato effetto sorpresa con pop del pubblico mancante, si sarebbe deciso di cercare di vendere meglio il PPV annunciando con discreto anticipo proprio la partecipazione dell’ex World Heavyweight Champion.

Una scelta da ricercare dunque, fondamentalmente, in una decisione puramente economica. Mancando il pubblico nelle arene, infatti, la “sorpresa” sarebbe stata praticamente bruciata e lo stesso Edge, a differenza dello scorso anno, non avrebbe avuto l’accoglienza che meritava. Di conseguenza, il rientro di Edge è stato annunciato prima proprio per cercare di elevare ancora di più le vendite del PPV Royal Rumble. E, altrettanto conseguentemente, per aumentare il numero degli spettatori da casa.

Edge peraltro nel suo promo ha spiegato di volersi riprendere il titolo mondiale mai perso. La leggenda WWE dunque sembra voler vincere la Rumble per ottenere una chance titolata. Al momento non sappiamo ovviamente se la WWE abbia effettivamente in programma una vittoria di Edge alla Royal Rumble. Possibile però che, in realtà, lo stesso Edge possa affrontare anche un terzo incontro con Randy Orton, dopo i due precedentemente avuti nel corso del 2020.

Insomma, per adesso si è aperti a ogni soluzione. Resta solo da capire quale strada prenderà effettivamente la federazione.

Previous articleDrew McIntyre parla del prezioso consiglio ricevuto da Undertaker
Next articleGoldberg: “Ecco il mio Monte Rushmore del futuro”
Giornalista pubblicista, studente di Scienze Motorie. Calcio, tennis, wrestling. La scrittura come passione, lavoro e veicolo emotivo. Su Contra-Ataque perché proporre qualcosa di differente, al giorno d'oggi, è fondamentale.