Home MMA Donald Cerrone spavaldo sul suo match contro Diego Sanchez

Donald Cerrone spavaldo sul suo match contro Diego Sanchez

Donald Cerrone
FOTO - Twitter Donald Cerrone

Dopo una lunghissima carriera nelle MMA e nella UFC, Donald Cerrone è ancora sulla cresta dell’onda e l’8 maggio lotterà a UFC Fight Night contro Diego Sanchez. Per The Nightmare sarà l’ultimo match prima del ritiro definitivo, mentre Cowboy continuerà a lottare senza fermarsi, almeno non per adesso. In un recente video pubblicato sul suo canale YouTube lo stesso Cerrone ha quindi parlato dell’incontro, mostrandosi anche un po’ spavaldo nei confronti del suo ex compagno di palestra e collega.

WWE, Shinsuke Nakamura: ecco quali sono i piani per lui

Donald Cerrone spavaldo sul suo match contro Diego Sanchez

“Lui dice che è uno scontro tra leggende ma io non credo. Ha parlato molto quando ho lasciato la Jackson Wink e poi lui ha fatto lo stesso. La cosa mi diverte. Io peraltro ho solo fatto quello che volevo, cioè costruire la mia palestra, allenarmi con la mia gente importando un modello, una mossa giusta per la mia carriera. Lui ha sempre avuto da dire qualcosa su questo. Ha detto di voler combattere contro di me, questa è la sua opportunità. Deve stare attento a ciò che desidera. Questo potrebbe essere un incontro da cineteca per me”.

WWE, Parker Boudreaux: chi è il “nuovo Brock Lesnar”

Cerrone però si è affrettato a dire che non sta sottovalutando l’ex vincitore della prima edizione di The Ultimate Fighter, il reality show della UFC: “Non lo sto sottovalutando per niente, ci sono alcune cose in cui può essere pericoloso. Il Diego di 10 anni fa era un duro e aveva un ritmo molto elevato. Mi allenavo con lui, lo conosco. Combatteremo e lui vuole che questo sia il suo ultimo match, quindi non avrò problemi a far sì che lo diventi” ha poi concluso Cerrone.

WWE, Edge: ecco chi gli ha fatto vincere il Royal Rumble match

Previous articleEverton Tottenham, FA Cup: pronostici e analisi
Next articleMcGregor vs Poirier 3 sarebbe già in fase di lavorazione
Giornalista pubblicista, studente di Scienze Motorie. Calcio, tennis, wrestling. La scrittura come passione, lavoro e veicolo emotivo. Su Contra-Ataque perché proporre qualcosa di differente, al giorno d'oggi, è fondamentale.