SHARE
Lione Juve formazioni
Lione Juve formazioni Fonte: Twitter

Chiusa la parentesi Coppa Italia, che ha definito Atalanta e Juventus come prossime finaliste contendenti al titolo, è tempo di rituffarsi in Serie A. Giornata molto interessante, la prossima, con alcuni incontri dall’esito molto incerto viste le situazioni delicate per alcune compagini, considerando il momento cruciale del campionato, entrato nel vivo per chi lotta per piazzamenti europei e chi cerca punti importanti in chiave salvezza, per cui sarà interessante dare un occhio a pronostici scommesse e analisi dettagliata incontro per incontro per capire il momento di ogni squadra.

BOLOGNA-BENEVENTO

La 22/a giornata, valida come terza del girone di ritorno: ad aprire i battenti è l’interessantissimo scontro tra Bologna e Benevento allo Stadio Dall’Ara: la squadra ospite allenata da Filippo Inzaghi non vince da 5 partite, avendo perso 3 partite, subendo 4 gol contro Crotone, Atalanta e Inter con uno score di 12 gol subiti e 2 fatti e pareggiandone 2, l’ultima con la Sampdoria nella 21° giornata per 1-1 con rete realizzata da Gianluca Caprari; stregoni che se la vedranno contro la squadra di Mihajlovic, che nelle ultime 5 ne ha perse 3 come i giallorossi, rispettivamente contro Genoa, Juventus e Milan, vincendone 2, tra cui l’ultima sfida nel derby emiliano in trasferta contro il Parma di D’Aversa per 0-3 con doppietta di Musa Barrow e rete di Orsolini.

TORINO-GENOA

Molto interessante anche il match che si disputerà sabato 13 febbraio allo stadio Olimpico di Torino tra Torino e Genoa alle ore 15: squadra di casa che pare riprendersi pian piano ma alla ricerca di una vittoria che non arriva da ben 7 giornate, dovendo risalire fino al 3 gennaio quando ha espugnato il Tardini battendo per 0-3 il Parma, all’epoca di Liverani, con reti di Singo, Izzo e Gojak, registrando da allora ben 5 pareggi, di cui 4 di fila nelle ultime 4 giornate e una sconfitta, con il Milan a San Siro per 2-0, per un totale di 7 gol fatti e 9 subiti; di contro il Genoa di Ballardini è in un momento magico, considerando i 13 punti raccolti nelle ultime 5, frutto di un pareggio e 4 vittorie, 3 delle quali ottenute nelle ultime 3 giornate tra cui quella a sorpresa contro il Napoli a Marassi grazie all’altrettanto inaspettata doppietta dell’eterno Goran Pandev.

NAPOLI-JUVENTUS

Match indubbiamente molto atteso è quello che andrà in scena sabato 13 alle ore 18 allo Stadio Diego Armando Maradona, dove si sfideranno il Napoli di Gattuso, fresca di eliminazione in Coppa Italia avendo subìto la sconfitta contro l’Atalanta a Bergamo e in balia di sé stesso, reduce da 3 vittorie e 2 sconfitte nelle ultime 5, tra cui l’ultima scivolone in trasferta contro il Genoa di Ballardini per 2-1 e la Juventus, in ripresa nelle ultime uscite stagionali, come dimostrano le 4 vittorie consecutive nelle ultime 5 in campionato, con 9 gol fatti e 3 subiti, oltre alla qualificazione alla finale di coppa Italia a danno dell’Inter, battuta per 1-2 a domicilio in quel di San Siro. Sugli scudi per gli azzurri Hirving Lozano, ormai trascinatore della squadra partenopea, mentre in casa Juve il rientro nelle rotazioni di Giorgio Chiellini ha permesso ai bianconeri di registrare la difesa, subendo 2 gol contro Udinese e Sassuolo, 0 nelle ultime 3 uscite stagionali.

MILAN-SPEZIA

Interessante, considerando il momento di forma di entrambe le compagini, lo scontro tra Milan e Spezia che avrà luogo a San Siro tra Milan e Spezia. Rossoneri che hanno vinto 4 delle ultime 5 partite, perdendo in casa per 0-3 contro l’Atalanta di Gasperini e vincendo contro Torino, Cagliari, Bologna e Crotone collezionando 10 gol e subendone, chiudendo per ben 3 volte con la porta imbattuta; la capolista affronta in casa il sorprendente Spezia, reduce da 2 vittorie, contro Sampdoria e Sassuolo nell’ultima giornata, 1 pareggio a reti inviolate contro il Torino e 2 sconfitte, 0-1 contro l’Udinese e il rocambolesco 4-3 dell’Olimpico contro la Roma, con i bianconeri che avevano pareggiato al 90’ con l’ex di turno Verde e hanno visto perdere il punto al 92’ con la rete di Borja Mayoral.

ROMA-UDINESE

Lunch match della domenica che si giocherà proprio nella Capitale, con la Roma che ospiterà alle 12:30 l’Udinese. Giallorossi che nelle ultime 5 di campionato hanno raccolto 7 punti, perdendo con la Juventus a Torino nell’ultima giornata e registrando 8 gol subiti e 9 realizzati; la squadra di Fonseca affronta un’Udinese in netta ripresa, come dimostrano gli 8 punti nelle ultime 5, frutto di 2 vittorie, l’ultima contro il Verona nel match di settimana scorsa, 2 pareggi e 1 sconfitta, subendo 3 gol e segnandone 5.

Queste, invece, le 4 partite che si disputeranno domenica 14 febbraio alle ore 15:

SAMPDORIA-FIORENTINA

La Sampdoria di Claudio Ranieri affronta a domicilio la Fiorentina di Cesare Prandelli. Campionato interessante quello disputato finora dai blucerchiati, che si ritrovano a metà classifica a soli 4 punti dal Sassuolo 8° in classifica e hanno raccolto 7 punti nelle ultime 5, pareggiando l’ultimo match contro il Benevento; Fiorentina che finora sta rendendo ben al di sotto delle attese, come dimostrano i 22 punti raccolti in 21 giornate con ben 33 reti subite (10 nelle ultime 5), oltre a un deciso mal di gol che affligge i fiorentini come dimostrano i 21 gol realizzati (4 nelle ultime 5).

CAGLIARI-ATALANTA

Partita delicata quella tra Cagliari e Atalanta: si affrontano una squadra in caduta libera, quella dei sardi, che hanno collezionato 1 solo punto nelle ultime 5, segnando 1 gol, nel pareggio 1-1 col Sassuolo, subendo 6 reti, l’ultima per opera di Ciro Immobile che ha portato la sconfitta numero 12 in campionato per i rossoblu e l’Atalanta, reduce dalla qualificazione alla finale di Coppa Italia a discapito del Napoli con un dirompente 3-1 casalingo ma in periodo di appannamento in campionato, come dimostrano i 6 punti raccolti nelle ultime 5, passando per un perentorio 0-3 in trasferta contro la capolista Milan, con 8 gol fatti e 5 subiti, uno a partita.

CROTONE-SASSUOLO

Sfida tra scontente quella che andrà in scena all’Ezio Scida tra Crotone e Sassuolo. Momento molto delicato in casa Crotone, con una classifica che si fa sempre più pesante, con i soli 12 punti raccolti finora, 3 dei quali nelle ultime 5 grazie alla vittoria casalinga per 4-1 sul Benevento, che rappresenta l’unico guizzo contornato da 4 sconfitte contro Milan, Genoa, Fiorentina e Verona, con 12 gol subiti e 6 realizzati. La squadra di mister Stroppa giocherà contro il Sassuolo di De Zerbi, che tanto bene ha iniziato questa stagione e ora si vede arrancare e scivolare di posizioni in campionato con 2 punti raccolti nelle ultime 5, 3 sconfitte patite contro Juventus, Lazio e Spezia realizzando 5 reti e subendone 9 e una vittoria che non arriva dal 6 gennaio, quando i neroverdi hanno battuto al Mapei Stadium il Genoa per 2-1.

INTER-LAZIO (Sky)

Match clou della domenica è quello che vede l’Inter di Conte ospitare la Lazio di Simone Inzaghi. Nerazzurri freschi di cocente eliminazione dalla Coppa Italia subìta contro i rivali della Juventus ma che in campionato non vedono la sconfitta da più di un mese, il 6 gennaio ad opera della Sampdoria per 2-1, registrando 3 vittorie, tra cui il 2-0 con la Juventus e 2 pareggi, tra cui il 2-2 con la Roma; di contro biancocelesti che hanno vinto tutte e 5 le ultime partite, rientrando prepotentemente in lizza per un posto Champions, con 11 gol realizzati e soli 2 subiti.

VERONA-PARMA

A chiudere la 22° giornata sarà il match tra Verona e Sassuolo. La squadra di casa, allenata da Juric, vive un momento di appannamento, come dimostrano le 3 sconfitte patite negli ultimi 5 incontri, nonostante sia arrivata l’importante vittoria casalinga contro il Napoli per 3-1 e i 7 gol subiti, perdendo lo scettro di miglior difesa del torneo; l’Hellas dovrà vedersela con il Parma in caduta libera, come dimostra il punto raccolto nelle ultime 5 grazie al pareggio nel derby emiliano contro il Sassuolo unica nota positiva contornata da 4 sconfitte patite contro Lazio, Samp, Napoli e Bologna, con 1 gol fatto e 10 subiti.

SHARE