SHARE
Chimaev
FOTO - Twitter Khamzat Chimaev

Ancora una volta il match tra Khamzat Chimaev e Leon Edwards è stato sottoposto a rinvio e non si terrà il 13 marzo come inizialmente previsto. Il match era stato rinviato addirittura due volte. In primis per la positività al COVID-19 di Edwards e poi per il medesimo motivo ma nei confronti di Chimaev. Purtroppo però Dana White ha annunciato che lo svedese di origini daghestane non potrà combattere nemmeno questa volta.

WWE, Eric Bischoff: il suo parere su Drew McIntyre e Roman Reigns

Chimaev vs Edwards ancora rinviato: il motivo

Il motivo pare risieda nel fatto che Chimaev stia facendo fatica a superare i problemi generati in lui dal COVID-19. Il ragazzo è guarito ormai da tempo ma sembra portarsi dietro gli strascichi della malattia (si era parlato, per esempio, di una difficoltà polmonare mai del tutto superata). A quanto pare Chimaev non tornerà a lottare addirittura prima della fine del 2021. Non ci sono però, al momento, notizie certe sulla sua salute. In questo momento, peraltro, Chimaev è da considerarsi quasi ritirato, secondo le indiscrezioni.

Più che altro, Dana White adesso dovrà sicuramente spostare l’incontro. Dopo il terzo rinvio, dunque, sembra impossibile che il match tra i due possa attendere ulteriormente. Di conseguenza, per una data successiva a quela prefissata, ora bisognerà cercare un altro avversario a Edwards.

WWE, in programma un turn heel per Dominik Mysterio?

In realtà, in soccorso di Dana White e della UFC sembra essere arrivato Stephen Thompson. Reduce da una importante vittoria con Geoff Neal, Thompson ha pubblicato un post su Twitter nel quale non solo augura a Chimaev una pronta guarigione ma invita anche Edwards – con un eclatante “diamo ai fan quello che vogliono vedere” – a lottare con lui. Possibile dunque la costruzione di un incontro tra i due.

Leggi anche:  UFC Fight Night 186: dove vedere in tv e in streaming

WWE, svelato il motivo dell’assenza di Murphy

SHARE