SHARE
WWE Elimination Chamber
Fonte Immagine: @WWE (Twitter)

Domenica notte è andato in scena in USA WWE Elimination Chamber 2021, PPV valevole per la Road To Wrestlemania che ha riservato decisamente tante sorprese in vista del PPV più importante della stagione. Ovviamente Elimination Chamber ha trascinato con sé statistiche, dati e curiosità molto interessanti per quanto concerne i lottatori WWE.

WWE Elimination Chamber 2021: i risultati del PPV

WWE Elimination Chamber 2021 è uno dei PPV più brevi nella storia della federazione

In particolare, una curiosità su tutte svetta sovrana. Come riportato da vari siti (e come in effetti riscontrabile dopo un breve controllo), Elimination Chamber 2021 è stato uno dei PPV più brevi e corti degli ultimi 10 anni, nonché dell’intera storia della WWE. Infatti, in entrambe le classifiche, soltanto l’edizione dell’anno scorso di Money In The Bank primeggia sull’evento di domenica sera.

Ancor più nel dettaglio, come riportato da Tuttowrestling, questo è il minutaggio totale del PPV se paragonato ai 10 eventi più brevi degli ultimi 10 anni:

2h 23m 46s: Money in the Bank 2020
2h 29m 58s: Elimination Chamber 2021
2h 31m 53s: Payback 2020
2h 33m 45s: Extreme Rules 2020
2h 37m 33s: Hell in a Cell 2011
2h 37m 40s: No Mercy 2016
2h 37m 52s: Backlash 2016
2h 43m 06s: Royal Rumble 2015
2h 43m 07s: TLC 2016
2h 43m 34s: Survivor Series 2013
2h 44m 00s: Royal Rumble 2014
2h 45m 14s: Royal Rumble 2011
2h 47m 11s: Night of Champions 2011

Elimination Chamber 2021, promossi e bocciati

Ovviamente le cause di questa situazione sono molteplici. In primis un intero incontro saltato, cioè quello tra Asuka e Lacey Evans per il WWE Raw Women’s Championship. L’incontro infatti non si è più disputato a causa della gravidanza della sfidante, che ha dovuto quindi abdicare.

Inoltre, va detto che da quando è iniziata la pandemia in pratica tutti i PPV sono decisamente più corti rispetto agli standard precedenti. Negli anni scorsi, infatti, un PPV WWE arrivava a durare anche 4-5 ore, in base all’evento.

Murphy esprime tutta la sua frustrazione nei confronti della WWE