SHARE
The Miz
Fonte Immagine: @WrestlingTravel (Twitter)

Dopo ben 10 anni dalla prima – e fino a quel momento unica – volta, a Elimination Chamber 2021 The Miz è tornato sul tetto del mondo di Raw, vincendo il WWE Championship dopo aver incassato il suo Money in the Bank contract su Drew McIntyre, complice anche l’intervento di Bobby Lashley. Proprio l’ex campione degli Stati Uniti sarà l’avversario di Mizanin questa sera per quanto concerne la cintura WWE. Intervistato da Reneé Paquette nel suo podcast “Oral Sessions”, The Miz ha parlato del suo rapporto con il Chairman della WWE Vince McMahon e, in generale, della sua passione per il wrestling.

WWE, Shinsuke Nakamura: ecco quali sono i piani per lui

WWE, The Miz: il rapporto con Vince McMahon e la passione per il wrestling

“Penso che Vince abbia sempre creduto in me. Lui è sempre stato incredibile, ogni volta che parla con me e mi dice qualcosa io non cerco di ascoltarlo a pieno, assorbo le sue parole e cerco di capire se tutto ciò che sto facendo gli va bene. Può contare su di me per tante cose. Vedo che tanti entrano nell’ufficio di Vince McMahon e si lamentano ma io non sono quel tipo di persona. Sono un ragazzo che si mette a disposizione e che cerca di fare il meglio possibile per accontentare ciò che lui chiede. Anche per questo credo che lui e l’azienda abbiano grande fiducia in me, sanno bene che il wrestling è la mia vita, la mia passione più grande” ha spiegato The Miz.

WWE, Shinsuke Nakamura: la promessa del giapponese per il futuro

The Miz ha poi continuato spiegando che “Non c’è nulla che io ami più di questo lavoro. Mi piace intrattenere il pubblico, ovviamente adoro quando c’è il pubblico dal vivo ma attualmente bisogna adeguarsi a quello virtuale. Rispetto a prima forse ci sono più difficoltà ma bisogna adeguarsi”.

L’attuale campione WWE poi ha parlato anche di cinema e reality show: “Non volevo più fare reality, quindi firmai per la WWE nel 2005. Lavorare con MTV fu una grande esperienza ma non volevo più ripeterla. Fin dall’inizio ho lavorato per diventare una star della federazione, mi sono allenato sia per lottare che per intrattenere. Volevo assicurarmi di fare così tanto rumore da far sì che la WWE fosse entusiasta di me. Dopo tanti anni, anche di gavetta, ci sono riuscito”.

WWE RAW, cosa dobbiamo aspettarci dalla puntata di stasera

SHARE