SHARE
aew kurt angle
Fonte Immagine: @lGoDiegoGol (Twitter)

Revolution 2021 è sempre più vicino, e il pubblico di appassionati di wrestling non potrebbe essere più in attesa di quanto non sia al momento: stasera la AEW proporrà un evento ricchissimo, che culminerà con un main event “esplosivo” e inedito – l’Exploding Barbed Wire Death Match tra Kenny Omega e Jon Moxley.

Nella stessa occasione la compagnia di Jacksonville svelerà al mondo una nuova grande aggiunta al roster, come confermato dall’owner Tony Khan dopo l’annuncio di mercoledì da parte di Paul Wight. E nelle ultime ore si rincorrono le voci che avrebbero individuato questo nuovo acquisto in nientemeno che Kurt Angle.

Revolution 2021, la card dell’evento AEW che vuole cambiare il mondo del wrestling

AEW, sarà Kurt Angle il nuovo acquisto svelato a Revolution?

È stato del resto lo stesso Olympic Hero a stuzzicare la fantasia dei fan, postando un video sul proprio profilo Twitter che lo ritrae mentre indossa gli stivaletti, l’iconica giacca a stelle e strisce e l’immancabile medaglia d’oro vinta alle Olimpiadi di Atlanta del 1996 nella lotta libera.

52 anni compiuti lo scorso 9 dicembre, Kurt Angle ha combattuto il suo match di ritiro nel 2019 quando è stato sconfitto da King Corbin a WrestleMania 35: un finale che era stato a lungo contestato dai suoi fan, che ritenevano – a ragione – che la WWE avrebbe potuto fare di meglio per celebrare uno dei suoi atleti più rappresentativi di sempre.

AEW, Tony Khan conferma: a Revolution arriverà un grande nome

Del resto il palmares di Angle parla da solo: King of the Ring nel 2000, 6 volte campione del mondo, Grand Slam Champion e Triple Crown Champion – traguardo raggiunto anche in TNA, dove ha conquistato altri 6 titoli mondiali – l’ex atleta olimpico ha letteralmente segnato un’era prendendo parte a tutte le faide più importanti nella storia della WWE e risultando sempre eccellente come atleta e come professionista.

E se all’indomani dell’annuncio di Wight i nomi caldi erano stati quelli di Rob Van Dam, CM Punk, Mark Henry, Batista e Christian, ecco che dopo il post di ieri sembra ormai certo che sarà Kurt Angle il nuovo grande nome che entrerà a far parte della All Elite Wrestling.

AEW, Batista sarà a Revolution? La sua risposta

It’s true?

Il triste e anonimo ritiro, seguito da un pestaggio la sera a successiva a RAW da parte di Lars Sullivan, avrebbe segnato l’inizio dell’inasprirsi del rapporto tra la Wrestling Machine e la WWE, chiuso poi durante l’ondata di licenziamenti arrivata a Stamford lo scorso aprile con lo scoppio della pandemia da coronavirus.

Nelle ultime settimane Angle ha raccontato all’interno del suo podcast la delusione nei riguardi di WrestleMania 35, dove avrebbe voluto affrontare John Cena, e di aver rifiutato tre offerte di lavoro da parte della WWE successive al suo licenziamento: come allenatore a NXT, come manager di Riddle e come leggenda.

WWE, Kurt Angle sul suo match di addio: “È stato un riempitivo”

Alla luce di tutto questo potrebbe essere chiaro il suo intento: tornare sul ring e farlo in AEW, per prendersi una rivincita nei confronti della compagnia che ha chiuso la sua carriera senza mostrare rispetto per il suo passato.

Una scelta che del resto sarebbe perfettamente coerente con le parole di Chris Jericho, che nei giorni scorsi aveva sottolineato come la WWE, nei casi di Big Show e Sting, fosse arrivata quasi a insultare delle vere e proprie leggende del ring.

Chris Jericho ha un messaggio per la WWE: “La AEW rispetta le leggende” 

Per scoprire la verità non resta altro da fare che seguire stanotte Revolution, il PPV con cui la AEW intende riscrivere le regole del wrestling e gettare l’ennesimo guanto di sfida alla WWE. Una sfida a cui dovrebbe prendere parte anche Kurt Angle. It’s true?

SHARE