SHARE
Blachowicz
FOTO - Twitter Jan Blachowicz

Nel main event di UFC 259 il fighter polacco Jan Blachowicz è rimasto campione della categoria Light Heavyweight dopo la sua affermazione su Israel Adesanya nel loro match titolato. Blachowicz è dunque il primo a infliggere un KO all’atleta di colore, fino a stanotte imbattuto nella sua carriera in MMA. Lo stesso fighter europeo ha ovviamente commentato in maniera entusiasta – ma anche un po’ polemica – l’exploit maturato nel corso della sua grande notte.

Revolution 2021, la card dell’evento AEW che vuole cambiare il mondo del wrestling

UFC 259, Blachowicz chiede rispetto dopo la sua vittoria

Ecco le considerazioni principali avanzate da Blachowicz nella sua intervista post match con Joe Rogan: “Pensavo che lui fosse più veloce ma che non picchiasse così forte, invece è stato più lento ma ha picchiato più pesante. Questa era una cosa che non mi aspettavo. Nel terzo e nel quarto round ho dominato nel takedown, sono un più grosso e un po’ forte di lui quindi sapevo che per lui sarebbe stato meglio stare in piedi che a terra. Ovviamente più si accumulavano i minuti e più ero stanco quindi sapevo di dover aspettare soltanto il momento giusto per usare questa tattica. Ho dato più jab con il mio sinistro e ho fatto più pressione su di lui giocando più di boxe. Ho sempre gareggiato nei pesi medio-massimi in tutta la mia vita”.

AEW, Tony Khan conferma: a Revolution arriverà un grande nome

Blachowicz ha poi così proseguito: “Glover Teixeira come prossimo avversario? Credo di sì, merita quest’opportunità, mi piacerebbe lottare contro di lui nel prossimo match. Lo merita e spero che saremo tutti in gran forma ma ora bisogna aspettare perché voglio passare un po’ di tempo con la mia famiglia. Questa è stata la mia vittoria più bella? Se l’avessi messo KO sarebbe stato meglio ma lottavo contro uno dei migliori al mondo e l’ho sconfitto. Lo rispetto perché è un grande fighter e una grande persona. Ora penso di meritare anche io rispetto dopo una vittoria così”.

UFC 259, i risultati: prima storica sconfitta per Adesanya

SHARE