SHARE
Rhea Ripley
Fonte Immagine: @RealMickFoley (Twitter)

Rhea Ripley è una delle lottatrici più importanti del roster di NXT ed è stata in passato anche campionessa del brand. La ragazza ha avuto l’opportunità, nella scorsa edizione di Wrestlemania, di poter lottare contro Charlotte Flair proprio per il titolo di NXT, perdendo però l’ìncontro con la figlia d’arte nonostante una grande prestazione. Intervistata da Samoa Joe nel corso del programma WWE “Grit and Glory”, la ragazza australiana ha parlato non solo della sua carriera ma anche delle sensazioni riguardo proprio alla vecchia edizione di Wrestlemania, vissuta comunque in qualche maniera da protagonista.

WWE, Vince McMahon: confusione sui piani per Wrestlemania

Rhea Ripley parla del senso di frustrazione per la scorsa Wrestlemania

“Per me è difficile descrivere quello che ho fatto in questi anni. Sono venuta in America a 20 anni da Adelaide. Non vedere la mia famiglia per tanto tempo è difficile da digerire, pensavo sempre che essere qui mi avrebbe allontanato da loro. Quando loro dormono io sono sveglia e viceversa, quindi è una situazione un po’ complicata” ha spiegato la ragazza.

Ripley ha quindi parlato anche della scorsa edizione di Wrestlemania: “Devo ammettere che è stato frustrante. Ero molto delusa. Più che non avere il pubblico mi ha intristito il fatto che la mia famiglia non potesse venire a vedermi. Al tempo stesso però è Wrestlemania: ho sempre voluto essserci e sapere che avevo comunque un supporto da lontano mi ha aiutato”.

WWE, NXT: annunciato un nuovo evento per la settimana di Wrestlemania

Infine, Rhea Ripley ha parlato anche del suo idolo, Rey Mysterio: “Avevo il suo poster in camera e cercavo di vestirmi come lui. A causa della sua statura ha dovuto superare più ostacoli degli altri, grazie a lui ho continuato a guardare il wrestling per poi essere qui adesso”.

WrestleMania 37, Bianca Belair spiega perché sfiderà Sasha Banks

SHARE