venerdì, Dicembre 3, 2021

Latest Posts

AEW, Eric Bischoff difende la scelta di puntare su wrestler anziani

La AEW nelle ultime settimane ha fatto molto parlare di se: a Revolution abbiamo assistito al primo Exploding Barbed Wire Deathmatch di sempre in una major USA, la guerra degli ascolti con NXT è stata stravinta, l’ultima puntata di Dynamite ha sfiorato la perfezione e nelle ultime settimane sono arrivate stelle del business come Big Show e Christian, che hanno raggiunto un’altra icona come Sting.

Parliamo di grandi nomi conosciuti in tutto il mondo, come il solo Chris Jericho nel roster prima del loro arrivo. Nomi che da una parte hanno dato grande visibilità alla compagnia ma che dall’altro non hanno mancato di portare inevitabilmente a diverse critiche da parte dei fan più puristi. Il timore è che questi wrestler ormai sul viale del tramonto possano condizionare gli show, i match, lo stesso stile della AEW fino a snaturarla.

IMPACT Wrestling, ecco chi è il nuovo campione assoluto che sfiderà Kenny Omega

AEW, Eric Bischoff difende le scelte della compagnia

Eric Bischoff, una delle figure più controverse e geniali nella storia del business, ha difeso la scelta della federazione spiegando nel corso dell’ultima puntata del suo podcast 83 weeks with Eric Bischoff che l’età nel wrestling è un concetto molto relativo.

“Penso che tutto sia iniziato con le Monday Night Wars. Penso che tutto sia iniziato quando Vince McMahon, pensando che Hulk Hogan o Randy Savage o Roddy Piper o Ric Flair non avessero più alcun valore, pensò che fosse il momento di liberarsene. Ricordate Ultimate Warrior VS Hulk Hogan quando Vince voleva mettere la cintura su Warrior perché pensava che Hogan fosse finito quando Hogan aveva 37 o 38.”

WWE, Eric Bischoff attacca pesantemente Bret Hart

Fu grazie ai cosiddetti “scarti della WWE” (ai tempi WWF) che Eric Bischoff guidò la WCW a una serie di vittorie nei confronti della federazione che allora come oggi monopolizzava il mondo del wrestling USA.

“Una volta che parte di quel roster è arrivata alla WCW e ha iniziato a prendere a calci il sedere di Vince McMahon su base regolare…cosa fece Vince? Iniziò a parlare di età e questa divenne un argomento di discussione.”

WWE, Mustafa Ali spiega perché Retribution non funziona come stable

“Chi parla di età non capisce un…”

Argomento di discussione errato, secondo Bischoff.

“L’età media del cast di Sons of Anarchy su FX sarà stata intorno ai 55 anni. E aveva il più grande seguito nella fascia demografica 18-49, o giù di lì. La gente che parla di queste cose, dell’età dei personaggi rispetto all’età del pubblico di destinazione, di televisione non sa un c***o. Un wrestler deve entrare in sintonia con il pubblico e ci vuole tempo, i giovani talenti devono essere allevati, entrare in contatto, come Darby Allin con Sting. È così che utilizzi uno come Sting.”

IMPACT! Wrestling SACRIFICE report: i risultati dello show

Un discorso naturalmente valido anche per Big Show e Christian Cage.

“La AEW ha firmato Big Show. Perché? Perché Big Show è un nome pesantissimo, rappresenta un capitale! Lo utilizzeranno sul ring? Se lo faranno sarà una cosa occasionale e va bene così. Il pubblico ama il personaggio, e questo è tutto ciò che conta. Se il personaggio ha 52 anni o come nel caso di Sting 62 non importa.”

WWE, Paul Heyman sfrutta Christian in AEW per colpire Edge

Dopo aver guidato per anni la WCW Eric Bischoff è stato a lungo un personaggio di punta della WWE e recentemente è apparso proprio in AEW dopo una lunga assenza dagli schermi, anche se non risulta avere un contratto fisso con la compagnia di Tony Khan.

Latest Posts

Don't Miss