Home News WWE, Mustafa Ali spiega perché Retribution non funziona come stable

WWE, Mustafa Ali spiega perché Retribution non funziona come stable

Mustafa Ali
Fonte Immagine: @aliwwe (Instagram)

Mustafa Ali si è rivelato da mesi come capo e burattinaio della stable Retribution. Il gruppo di “dissidenti” era stato presentato in pompa magna come una stable pronta a fare ferro e fuoco in WWE ma poi, complici alcune leggerezze e buchi di trama, di fatto adesso i ragazzi che la compgono si ritrovano a navigare nel mid-carding, accumulando sconfitte su sconfitte e perdendo sempre più credibilità. Lo stesso Mustafa Ali ha parlato dei problemi di scrittura della Retribution in un’intervista con TV Insider.

WWE SmackDown report 12/03/2021: Contract Signing

WWE, Mustafa Ali spiega perché Retribution non funziona come stable

Il ragazzo spiega: “Il talento nella stable secondo me ma il più grande ostacolo che dobbiamo affrontare sta nel fatto che dovremmo spiegare chi siamo, perché facciamo ciò che facciamo e cosa esattamente ci spinge a farlo. Non abbiamo mai avuto la possibilità di raccontare questa storia. Anche se per noi tutto questo è comunque una chance di essere in televisione ogni settimana”.

SmackDown, annunciati due match per la prossima settimana

Colui che avrebbe dovuto essere l’hacker di SmackDown in una storyline poi non portata avanti ha continuato a parlare del problema Retribution. “Come stable abbiamo fatto alcune cose e tutti sanno chi siamo ma – per esempio – ancora non ho potuto spiegare perché io sono il leader e che tipo di potere ho su queste persone. I fan vengono lasciati a contemplare il puzzle da soli e questa non è una cosa che mi piace. Peraltro parliamo di uno show di 3 ore: noi facciamo il meglio con il tempo che ci danno a disposizione”, afferma Mustafa Ali.

Un po’ di frustrazione dunque per la gestione di una stable che sembra faticare a decollare e che, almeno per il momento, non pare essere la forza dominante presentata nelle prime apparizioni.

Siviglia-Betis, LaLiga: pronostici e analisi

Previous articleWWE, Eric Bischoff attacca pesantemente Bret Hart
Next articleAEW, Eric Bischoff difende la scelta di puntare su wrestler anziani
Giornalista pubblicista, studente di Scienze Motorie. Calcio, tennis, wrestling. La scrittura come passione, lavoro e veicolo emotivo. Su Contra-Ataque perché proporre qualcosa di differente, al giorno d'oggi, è fondamentale.