Home Altri Sport WrestleMania 37, biglietti già praticamente esauriti dopo un giorno

WrestleMania 37, biglietti già praticamente esauriti dopo un giorno

wwe Wrestlemania 37
Fonte Immagine: @KRIZO101 (Twitter)

WrestleMania 37 andrà in scena nelle notti del 10 e 11 aprile e rappresenterà il primo show della WWE con pubblico vero dalla puntata di RAW del 9 marzo 2020, l’ultima prima dell’entrata in vigore delle misure dovute alla pandemia da coronavirus.

WrestleMania 37, biglietti già esauriti

Un appuntamento già di per se imperdibile per ogni fan e che per giunta sarà storico, dopo un anno di arene chiuse: WrestleMania 37 si terrà al Raymond James Stadium di Tampa, Florida, e ospiterà fino a 25.000 spettatori a serata. Non era difficile immaginare che i biglietti sarebbero andati a ruba e così infatti è stato.

FastLane, Paul Heyman spiega come cambierà il Main Event di WrestleMania

Negli Stati Uniti la voglia di tornare alla normalità è sempre più forte, complice una campagna vaccinale straordinariamente efficace. Anche questo ha spinto il WWE Universe a prendere d’assalto Ticketmaster.

WWE, NXT: annunciato un nuovo evento per la settimana di Wrestlemania

I biglietti sono stati quasi tutti acquistati tra la giornata di giovedì, in cui è iniziata la prevendita, e quella di venerdì in cui erano disponibili per la vendita ordinaria. Gli appassionati non si sono lasciati sfuggire l’occasione di tornare a vedere uno show di wrestling dal vivo dopo più di un anno.

WWE, Wrestlemania: Hulk Hogan e Titus O’Neil saranno i presentatori

Nel momento in cui scriviamo sono rimasti disponibili 447 biglietti doppi – validi cioè per le due serate – e meno di 1.000 singoli, con prezzi che variano dai 40 ai 2.500 dollari a seconda ovviamente della distanza dal ring.

Come già accaduto in occasione del 55° Super Bowl, giocato lo scorso 7 febbraio nello stesso impianto davanti a circa 25.000 spettatori, anche WrestleMania 37 seguirà le regole atte a contrastare la diffusione del covid-19, e cioè obbligo di mascherina e distanziamento sociale. Nonostante ciò, per la WWE si tratterà del primo passo verso un ritorno alla normalità che tutti quanti ci auguriamo avvenga il prima possibile.

Previous articleFastLane, Paul Heyman spiega come cambierà il Main Event di WrestleMania
Next articleChris Masters e la NWA provano a rinascere insieme