SHARE
Ben Askren
FOTO - Twitter Ben Askren

ben Askren è uno degli ex lottatori di MMA più stimati e importanti degli anni 2000. Soprattutto al di fuori della UFC ha infatti ottenuto grande considerazione e uno starpower di ottimo livello. In UFC invece le cose non sono andate come dovevano e di Askren ci si ricorda quasi unicamente per il tremendo KO subito nel match contro Jorge Masvidal. “Gamebred” infatti lo ha colpito con una ginocchiata volante dopo pochi secondi di match, in quello che da molti viene definito come il più grande KO nella storia della promotion. Intervistato da Chris Van Vliet a poco tempo dal suo primo match di boxe contro lo youtuber Jake Paul. Ben Askren è tornato a parlare proprio di quel nefasto incontro. Che di fatto, nonostante altri due match in seguito, interruppe in pratica definitivamente la sua carriera nelle MMA.

WWE, CHARLY CARUSO: RAPPORTO ORMAI COMPROMESSO CON LA FEDERAZIONE

Ben Askren torna a parlare del KO subito da Jorge Masvidal

Durante la chiacchierata, infatti, Askren ha spiegato qual è stato il suo primo ricordo dopo il tremendo impatto subito alla testa. Di fatto Askren è tornato a essere totalmente cosciente degli eventi di quella sera solo una volta trovatosi in ospedale. In compagnia, peraltro, di un altro lottatore UFC che aveva subito una pesante sconfitta quella sera a UFC 239.

“Luke Rockhold che era davanti a me. Questa è la prima cosa che ricordo dopo quello che è successo quella sera. Dissi tra me e me ‘Cazzo, sono in ospedale. E c’è finito pure Luke Rockhold’. Questo è il ricordo” ha spiegato Askren.

WWE, ANDRADE E’ STATO RILASCIATO

La presenza di Rockhold era dovuta alla sconfitta subita contro Jan Blachowicz nel suo primo match nella categoria dei pesi massimi leggeri. Anche a lui però andò male contro l’attuale campione della divisione. Per Ben Askren, invece, la carriera sarebbe terminata addirittura da lì a breve.

WWE, LE PRIME PAROLE DI ANDRADE DOPO IL RILASCIO

SHARE