Home MMA UFC, Ben Askren e Jorge Masvidal: botta e risposta sui social

UFC, Ben Askren e Jorge Masvidal: botta e risposta sui social

Ben Askren
FOTO - Twitter Ben Askren

Arrivato in UFC dopo anni di prestigio in ONE, Ben Askren non ha brillato nella promotion di Dana White e ha lasciato pochissimo il segno, abbandonando definitivamente anche il mondo delle MMA. La sconfitta più dolorosa – nonché la prima della carriera – per Askren è stata sicuramente quella contro Jorge Masvidal, che lo mise KO dopo pochissimi secondi con una ginocchiata volante alla testa. Un KO di cui Masvidal si è sempre vantato e che Askren ha sempre evitato di voler commentare. Stavolta però l’argomento è tornato in auge dopo un recente status postato da Masvidal sui suoi account social.

WWE RAW report 29/03/2021: Hurt Business Affairs

UFC, Ben Askren e Jorge Masvidal: botta e risposta sui social

Masvidal infatti ha parlato dei suoi vecchi incontri in vista della nuova chance titolata contro Kamaru Usman per il titolo dei pesi welter. E attraverso Twitter ha spiegato, riferendosi proprio ad Askren, come non rappresenti minimamente le MMA e dandogli dell’annusatore di sospensioni. Masvidal ha anche definito Askren “L’uomo che ho seppellito”.

Lo stesso Askren stavolta ha però risposto in maniera provocatoria e piccata: “Ho evitato questo discorso per 2 anni. Ma parliamoci chiaro Jorge: hai vinto con il colpo più fortunato della tua vita e ti ho reso famoso. Non c’è di che. Hai già perso contro Usman per 50-43 e rivedremo lo stesso risultato anche il mese prossimo. Va via, perdente”.

WrestleMania, quali sono i migliori match degli ultimi 5 anni?

Di seguito, ecco i due tweet dei due fighter.

La WWE ha messo in fila le migliori wrestler di sempre

Previous articleWrestleMania 37, la card ufficiale del grande evento WWE
Next articleUFC, Jon Jones chiede provocatoriamente il rilascio sui social
Giornalista pubblicista, studente di Scienze Motorie. Calcio, tennis, wrestling. La scrittura come passione, lavoro e veicolo emotivo. Su Contra-Ataque perché proporre qualcosa di differente, al giorno d'oggi, è fondamentale.