Home Altri Sport WWE, MVP chiarisce il ruolo di King Corbin e il futuro dell’Hurt...

WWE, MVP chiarisce il ruolo di King Corbin e il futuro dell’Hurt Business

wwe king corbin bobby lashley
Fonte Immagine: @SEWrestlingNews (Twitter)

King Corbin è intervenuto a sorpresa nel finale dell’ultima puntata di RAW, attaccando alle spalle Drew McIntyre e aiutando il WWE Champion Bobby Lashley a distruggere il suo futuro sfidante a WrestleMania 37, lasciato esanime a terra dopo essere ripetutamente finito vittima della Hurt Lock del campione.

Un’apparizione a sorpresa, perché tecnicamente King Corbin è un wrestler sotto contratto esclusivo con il roster di SmackDown: la voglia di ritagliarsi un posto al sole e magari un’opportunità titolata è stata però più forte, e ha spinto il Lone Wolf a raccogliere l’invito che Lashley aveva esteso a chiunque.

WWE, la Top 5 dei momenti lifestyle di Wrestlemania

MVP: “King Corbin non è parte dell’Hurt Business”. Ma in futuro…

All’inizio dello show, infatti, il WWE Champion aveva chiarito a tutto il roster che la “taglia” sulla testa di Drew McIntyre era ancora valida: chi avesse eliminato da WrestleMania 37 lo scozzese si sarebbe guadagnato la riconoscenza del campione e una chance titolata.

Un’offerta valida per chiunque tranne che per Shelton Benjamin e Cedric Alexander, ripudiati da Lashley dopo la sconfitta nell’Handicap match contro McIntyre della settimana precedente. Una mossa che di fatto sembrava aver detto la parola fine sull’Hurt Business, la stable di cui i due facevano parte con Lashley e MVP.

WWE, Rhea Ripley parla di un inserimento di Charlotte Flair nel match contro Asuka

Proprio quest’ultimo ha voluto chiarire la posizione di King Corbin nei confronti dell’Hurt Business e la condizione attuale della stessa stable e lo ha fatto via Twitter. Per prima cosa ha sottolineato come il Lone Wolf non debba essere considerato parte del gruppo.

Quindi ha specificato, rispondendo a un fan che affermava che la stable fosse finita, che l’Hurt Business esiste ancora ed è l’associazione tra lui e Bobby Lashley.

WWE, nella Hall of Fame anche il leggendario attore William Shatner

MVP ha poi voluto ricordare che il duo è sempre alla ricerca di candidati di talento. Affermazione quest’ultima che potrebbe aprire in futuro a una “Hurt Business 2.0” con nuovi membri al posto di quelli che sono stati cacciati. Magari lo stesso King Corbin, oppure Ricochet e Mustafa Ali, che MVP aveva già adocchiato a suo tempo.

Infine ha ribadito l’offerta che lui e Bobby Lashley hanno esteso a chiunque abbia il fegato di accettare: impedire a Drew McIntyre di prendere parte a WrestleMania significa prenderne posto e chance titolata.

WrestleMania, quali sono i migliori match degli ultimi 5 anni?

Un’offerta che King Corbin intende raccogliere, dato che il giorno precedente il maestro della End of Days aveva postato una foto con Lashley e McIntyre ricordando il momento in cui i tre univano le forze.

“Dominavamo RAW, distruggevamo mostri e punivamo chiunque. Poi un tizio si è venduto perché voleva vendere t-shirt. Lashley ha fatto un’offerta e mi sono presentato.”

Cosa succederà nella prossima puntata di RAW, l’ultima prima di WrestleMania 37?

Previous articleLevante Huesca, LaLiga: pronostici e analisi
Next articleLecce Salernitana, Serie B: pronostici e analisi