SHARE
WWE Edge
Fonte Immagine: @DakotakaiNation (Twitter)

Edge è stato uno dei protagonisti della prima parte del 2021 della WWE: dopo aver vinto la Royal Rumble entrando con il numero 1, la Rated-R Superstar ha preso parte al main event di WrestleMania 37 con l’obiettivo di riprendersi il titolo che non aveva mai perso.

Tornato nel 2020 dopo quasi 10 anni a causa di un infortunio che lo aveva costretto al ritiro, Edge ha dimostrato a 47 anni di essere ancora capace di dare tanto sul ring. Non abbastanza però per strappare lo Universal Championship dalla vita di Roman Reigns, che lo ha sconfitto al Grandaddy of Them All in un Triple Threat che ha visto la presenza anche di Daniel Bryan.

WWE, Bad Bunny annuncia il suo tour del 2022 insieme a Triple H

Quest’ultimo infatti è riuscito a convincere il commissioner Adam Pearce a modificare un match che era già stato scritto, una mossa che Edge non ha gradito fin dal primo momento sentendosi usurpato di un momento che riteneva dovesse essere solo ed esclusivamente suo.

E in effetti in due occasioni il wrestler canadese sarebbe riuscito a imporsi, prima costringendo a cedere Reigns con una feroce Crossface e poi stendendolo con una Spear. In entrambi i casi però Bryan è intervenuto, prima fermando la mano con cui il Tribal Chief stava annunciando la sua resa e poi trascinando fuori dal ring l’arbitro proprio nel momento del conto di tre decisivo.

WWE Wrestlemania 37, rumors sul finale di The Fiend vs Randy Orton

Certo si è trattato di comportamenti perfettamente legittimi in un Triple Threat, e certo l’intervento di Jey Uso è stato determinante nella conferma del campione. Ma nella mente di Edge il solo colpevole del suo fallimento non può essere altri che Daniel Bryan, che mettendo da parte la sua stessa etica da babyface gli è costato la vittoria.

Così Edge dovrebbe completare dopo WrestleMania il suo turn heel e iniziare un feroce feud proprio con Bryan: questa almeno è l’opinione di DailyDDT, che analizzando l’andamento del feud per il titolo nelle ultime settimane non trova altro sbocco che questa rivalità tra i due wrestler che a lungo sono sembrate costrette al ritiro ma che oggi sono ancora in WWE a dare spettacolo.

WWE, Bobby Lashley dice la sua sullo split dell’Hurt Business

In effetti la storyline avrebbe perfettamente senso, anche se allontanerebbe inevitabilmente i due dal giro titolato. Quale potrebbe essere allora il prossimo aspirante a un titolo che oggi più che mai è saldamente intorno alla cintura di Roman Reigns? Non ci rimane che aspettare la prossima puntata di SmackDown per scoprirlo.

SHARE