SHARE
wwe chelsea green
Fonte Immagine: @SqCReports (Twitter)

Un’idea che sembra buona in un momento, nel frenetico mondo della WWE, può venire improvvisamente scartata il momento successivo da un creative team che ultimamente non brilla per pianificazione nel medio-lungo periodo.

Di tutto questo rischiano di soffrire in particolar modo le superstar ancora non affermate, che si trovano in un limbo che può rivelarsi fatale in caso di mancanza di idee sul loro futuro. È successo ai recentemente licenziati Kalisto, Tucker e Mojo Rawley, che dopo aver lasciato la tag team division si sono ritrovati senza alcuna chance di mettersi in mostra, ed è successo anche a Chelsea Green.

WWE, Keith Lee resta ancora vago sul suo stato di salute

WWE, scartata l’idea di una stable guidata da Chelsea Green

La 31enne fidanzata di Zack Ryder/Matt Cardona è uno dei nomi più importanti tra quelli che sono stati allontanati dalla WWE nella giornata di giovedì. Se per Samoa Joe infatti la compagnia aveva dubbi sul suo stato di salute dopo la commozione cerebrale di un anno fa, non condivisi dal wrestler, nel caso della Green sembrava quasi scontato un futuro per lei ad alto livello.

Il perché è presto detto: Chelsea aveva bellezza, talento ed esperienza in ring, e anche l’infortunio che l’aveva fermata al debutto a SmackDown sembrava essere alle spalle. Si trattava di trovare per lei la giusta collocazione, che a un certo punto pareva dovesse essere in una stable tutta al femminile.

WWE, dove andranno le superstar recentemente licenziate?

Secondo quanto riportato da Fightful Select, la WWE aveva pensato alla Green come leader di una stable “a metà tra Charlie’s Angels e Pussycat Dolls” che avrebbe compreso anche Vanessa Borne e Santana Garrett, ma l’idea è stata scartata e così il suo rinnovo contrattuale, dato per scontato e che avrebbe dovuto impegnarla fino al 2024.

La Green è stata licenziata, mentre anche la Borne e la Garrett, pur se ancora ufficialmente sotto contratto, non se la passano bene. La prima non lotta a NXT da più di un anno, la seconda invece è tornata dopo oltre 6 mesi come comparsa nella Royal Rumble femminile di gennaio restando sul ring meno di 4 minuti e non registrando neanche un’eliminazione prima di essere scaraventata fuori da Rhea Ripley.

WWE, per Kurt Angle il miglior wrestler tecnico al mondo è Daniel Bryan

A questo punto è molto probabile che nelle prossime settimane anche Vanessa Borne e Santana Garrett possano rischiare il posto.

SHARE