Home Altri Sport WWE, Damian Priest racconta la dedizione di Bad Bunny per il wrestling

WWE, Damian Priest racconta la dedizione di Bad Bunny per il wrestling

wwe raw damian priest bad bunny
Fonte Immagine: @ResultNewsSport (Twitter)

Tra le stelle che hanno preso parte all’annuale edizione di WrestleMania, occasione in cui la WWE si è ricongiunta con il suo pubblico dal vivo dopo il lungo stop dovuto alla pandemia da coronavirus, ha figurato anche il cantante portoricano Bad Bunny.

L’artista è stato impegnato in un tag team match insieme a Damian Priest contro The Miz & John Morrison, destando una bella impressione sul ring e guadagnandosi il rispetto di un pubblico che avrebbe potuto anche sommergerlo di fischi in caso di prestazione negativa.

WWE, Sin Cara rivela di essere stato in terapia per il controllo della rabbia

WWE, Damian Priest racconta gli sforzi di Bad Bunny per WrestleMania

Questa non è arrivata grazie allo straordinario impegno che lo stesso Bad Bunny ha messo nella sua avventura in WWE: arrivato come ospite musicale alla Royal Rumble di fine gennaio, occasione in cui ha cantato la sua hit dedicata a Booker T, il cantante si è allenato duramente per due mesi con la ferma intenzione di ben figurare a WrestleMania spinto dall’amore per il wrestling.

Un amore testimoniato da Damian Priest, che in un’intervista esclusiva a SportSkeeda ha raccontato tutta la dedizione e l’impegno che Bunny – protagonista tra l’altro di un’entrata spettacolare degna dell’evento – ha messo in quella che per lui era diventata una vera missione: essere protagonista sul ring e non deludere il pubblico.

WWE, Steve Austin parla del suo storico match contro Bret Hart

“Ho lavorato con lui dalla settimana precedente la Rumble e sapevo che avrebbe sorpreso tutti. Ci ha messo tutto se stesso, io lo so perché ero lì. Ha dato tutto. L’ho visto cadere e sanguinare, l’ho visto rialzarsi a fatica mentre mi diceva di farlo ancora, e ancora. Senza mollare. Ogni settimana ci trovavamo al Performance Center, e quando finiva chiedeva tempo extra, siamo andati a SmackDown molte volte anche se non saremmo apparsi in tv, soltanto per allenarci.”

Una passione e un rispetto per la disciplina che il WWE Universe ha percepito e a cui ha reso meritatamente omaggio.

Previous articleChelsea Brighton, Premier League: pronostici e analisi
Next articleBorussia Dortmund Union Berlino, Bundesliga: pronostici e analisi