Home Altri Sport WWE, Chris Masters si sente esiliato dalla compagnia

WWE, Chris Masters si sente esiliato dalla compagnia

chris adonis chris masters
Fonte Immagine: @AlistairMcG (Twitter)

Chris Masters è stato uno dei più grandi “What If?” nella storia recente della WWE: arrivato nel 2005, subito capace di distinguersi grazie a una notevole faccia da schiaffi abbinata a un fisico scolpito e a una finisher banale ma molto efficace, la Full Nelson oggi marchio di fabbrica del WWE Champion Bobby Lashley, si è perso quasi subito ed è sparito senza lasciare il segno.

Chris Masters si sente esiliato dalla WWE

Allontanato una prima volta dalla WWE nel 2007 dopo l’ennesima violazione del wellness program che regola l’utilizzo di steroidi e anabolizzanti, Chris Masters è tornato nel 2009 per un nuovo stint di due anni tutt’altro che memorabile e che si è concluso nell’agosto 2011 con una sconfitta contro Jack Swagger in un match a senso unico

WWE, CM Punk aggiorna ancora sul possibile ritorno

Da allora il wrestler si è dato da fare tra numerose promozioni indipendenti (è apparso anche in Italia) e IMPACT! Wrestling, ma per lasciare il segno ha dovuto aspettare il 2021 e l’approdo in NWA. Nella gloriosa federazione che un tempo era la più importante major USA, anzi, Masters è al momento il detentore del National Championship, titolo strappato a un altro ex WWE come Trevor Murdoch lo scorso 30 marzo.

Una bella soddisfazione a 38 anni, anche se ovviamente il meglio è alle spalle e la carriera di Chris Masters non ha neanche minimamente sfiorato le vette che tanti avevano previsto per lui nel momento della sua prima apparizione in WWE.

WWE, Batista non tornerà: “Mi sono davvero ritirato”

Il wrestler, che oggi lotta con il nome di Chris Adonis, sarebbe voluto tornare almeno un’altra volta nella compagnia di Stamford. Ma come ha confessato recentemente in un’intervista concessa a Chris Van Vliet, pare che per lui le porte siano chiuse al punto che ogni tanto ha la sensazione di essere stato quasi “esiliato”.

“Mi sarebbe piaciuto tornare almeno per una Royal Rumble o qualcosa del genere. Voglio dire, mai dire mai. Mi sento come se potessero contattarmi da un momento all’altro, ma allo stesso tempo ho la sensazione che mi abbiano esiliato. Mai dire mai allora, ma ho tolto questa cosa dalla lista delle mie priorità. Mi concentro sulla NWA e sulla mia crescita. Sarebbe una cosa esaltante, ma se non mi hanno chiamato per così tanto tempo forse è così che stanno le cose.”

Previous articleWWE, CM Punk aggiorna ancora sul possibile ritorno
Next articleAEW Dynamite preview: 6 match annunciati per stasera