SHARE
UFC 261

Dopo una grande notte, con il ritorno del pubblico dal vivo, anche UFC 261 è ormai agli archivi. Grandi sorprese e bellissima serata per quanto concerne l’evento della promotion di MMA, che ha ritrovato in tutto il suo splendore il calore dei tifosi.

UFFICIALE – Adesanya vs Vettori 2 confermato per UFC 263!

UFC 261, i risultati: Usman mette KO Masvidal

L’evento è ovviamente iniziato con le card preliminari. Nei match iniziali Arian Carnelossi ha trovato la sua prima vittoria in UFC sconfiggendo Liang Na per TKO. Successivamente Jeffrey Molina ha battuta Qileng Aori per decisione unanime mentre Rodrigo Vargas ha sconfitto Zhu Rong per lo stesso motivo. KO al 1° round invece per Kevin Natividad, che perde contro Danaa Batgerel.

La seconda parte dei preliminari ha poi visto Pat Sabatini sconfiggere Tristan Connelly per decisione unanime. Sottomissione vincente per Brendan Allen contro Karl Roberson, mentre la prima split decision della serata arriva nel match vinto da Dwight Grant contro Stefan Sekulic. Nell’ultimo incontro preliminare Randy Brown ha sconfitto Alex Oliveira per sottomissione.

Impact, Rich Swann spiega cos’è andato male a 205 Live in WWE

La main card si apre subito con un KO: Anthony Smith sconfitte Jimmy Crute al 1° round. Match velocissimo tra Uriah Hall e Chris Weidman, che perde per via di un tremendo infortunio alla gamba dopo pochi secondi. Successivamente arriva il primo match titolato dei tre previsti. Non c’è storia tra Valentina Shevchenko e Jessica Andrade, con la prima che vince per KO al 2° round. Sorpresa invece tra le Strawweight, con Rose Namajunas che ha sconfitto Zhang Weili laureandosi nuova campionessa. Nel main event, invece, Kamaru Usman mette a zittire Jorge Masvidal con un brutale e meritato KO alla seconda ripresa: è ancora lui dunque il campione dei pesi welter della UFC.

WWE, Triple H parla della precedente guerra di ascolti con la AEW

SHARE