SHARE
Robert Whittaker

Per UFC 263 la promotion di Dana White ha annunciato come main event Adesanya vs Vettori 2, con l’italiano che dunque sarà primo atleta tricolore a ottenere un incontro titolato in UFC. Vettori e Adesanya si erano già affrontati anni addietro, con una vittoria dell’attuale leader della divisione dei pesi medi per split decision. In verità, come spiegato anche da molti giornalisti del settore, la prima scelta per il match titolato era l’australiano Robert Whittaker, che nelle ultime manifestazioni si è proposto come un lottatore dominante e che di recente ha domato un fighter sempre ostico come Kelvin Gastelum. Lo stesso Whittaker, però, avrebbe rifiutato di tornare dopo pochissimo tempo nell’ottagono. Il perché di questa decisione lo ha spiegato nel corso di un’intervista rilasciata a ESPN.

WWE, Kurt Angle stravede per Chad Gable: le sue parole

UFC, Robert Whittaker spiega perché ha detto no al rematch con Adesanya

“Le cose stanno più o meno così: mi era stato offerto il match titolato dopo nemmeno un’ora dalla fine del mio incontro con Gastelum. Fisicamente non ce l’avrei mai fatta. Non solo devo recuperare dagli infortuni che ho subito durante l’incontro ma dovrei anche tornare in Australia e osservare un periodo di isolamento per due settimane. Recuperare le forze e rimettermi a posto per giugno era praticamente impossibile”, ha affermato l’ex Interim Champion.

IMPACT, annunciati tre ex atleti della WWE per Slammiversary

Whittaker ha poi spiegato come, secondo il suo parere, lo stesso Adesanya avrebbe voluto affrontarlo non al 100% della condizione. “Sono sicuro che lui avrebbe voluto approfittare delle mie condizioni attuali, nel caso in cui avessi accettato. Il match titolato ovviamente lo voglio ma non a giugno. Affronterò con piacere il vincitore dell’incontro tra lui e Vettori” ha infine concluso il ragazzo. Che dunque resterà, al momento, in attesa.

WWE, quale sarà il futuro di Daniel Bryan?

SHARE