SHARE
Daniel Cormier
FOTO - Twitter Daniel Cormier

Durante UFC 261 molti video hanno immortalato un confronto accesso – ma senza colpi fisici – tra l’ex UFC Light Heavyweight e Heavyweigth Champion Daniel Cormier (oggi commentatore) e il pugile Jake Paul, fratello del noto youtuber Logan e a sua volta influencer. Cormier si è avvicinato per intimare a Paul di smettere di fare giochetti e scherzi con lui ma la cosa, come dicevamo, per fortuna non ha presentato contatti fisici. Intervenuto nel podcast che gestisce con il giornalista Ariel Helwani, Lo stesso Cormier ha spiegato la situazione e non si è tirato indietro davanti alla possibilità di affrontare Jake Paul in un incontro di MMA.

WWE, Randy Orton ha chiesto di lavorare con Riddle

UFC, Daniel Cormier si dice disposto a combattere contro Jake Paul

“Non voglio combattere contro di lui ma non lascerò di certo che continui a mancarmi di rispetto. Mi collego un attimo a quanto fatto da Conor McGregor con Floyd Mayweather: lui l’ha affrontato per soldi, perché doveva farlo. Mayweather è il più grande pugile della storia, per questo è andato ad affrontarlo nel suo habitat. Perché io dovrei affrontare Jake Paul in un match di boxe? Il ragazzo vuole combattere? Ok, lo affronterò. Ma in un match di MMA. Se davvero ci tiene ad affrontarmi dovrà entrare all’interno dell’ottagono con me e non sarà divertente per lui” ha spiegato Cormier.

WWE, Ryback esprime opinioni controverse su vaccino e mascherine

L’ex campione UFC ha anche affermato che combattere in un incontro di boxe sarebbe limitante per le sue capacità di fighter. Inoltre, ha pure spiegato che la categoria migliore per un match del genere sarebbe sicuramente quella dei pesi massimi leggeri, che Cormier ha “masticato” e dominato letteralmente per anni.

Difficile che Paul accetti un incontro di MMA, così come Cormier non ne accetterà uno di boxe. Vedremo se una componente economica cambierà le carte in tavola.

WWE, Kurt Angle stravede per Chad Gable: le sue parole

SHARE