Home News WWE, Jinder Mahal torna sul ring e fonda una stable

WWE, Jinder Mahal torna sul ring e fonda una stable

Jinder Mahal

Dopo una lunga assenza la WWE e i fan di tutto il mondo ritrovano Jinder Mahal. Il lottatore canadese di origini indiane infatti è tornato in azione in occasione di uno degli show minori della federazione, cioè Main Event. Mahal ha lottato contro Jeff Hardy e lo ha fatto con un nuovo look, che ha visto lo stesso Mahal combattere con la testa rasata. Non è però questo la principale novità del ritorno del ragazzo in ring.

UFFICIALE – José Mourinho sarà il prossimo allenatore della Roma!

WWE, Jinder Mahal torna sul ring e fonda una stable

Mahal infatti ha malmenato Hardy anche grazie all’aiuto del tag team indiano degli Indus Sher, composto dai lottatori Saurav Gurjar e Rinku Singh. Decisamente auspicabile dunque che i tre vadano a formare una sorta di stable con Mahal che dovrebbe essere l’uomo di punta in singolo e i suoi colleghi che potrebbero farsi valere nella categoria tag team oltre che da bodyguard nei match del loro leader.

WrestleMania Backlash, Rhea Ripley difenderà il titolo in un Triple Threat

Jinder Mahal ha vissuto una carriera WWE molto particolare. Sconfitto agli inizi per il titolo di NXT da Seth Rollins, nel main roster non ha mai avuto grossa fortuna se non nell’act comedy dei 3MB. A un certo punto però la WWE lo ha pushato per sostenere il suo mercato in India e Mahal è diventato addirittura WWE Champion, vincendo in seguito anche il titolo degli Stati Uniti.

Successivamente il ragazzo ha subito due pesanti infortuni che ne hanno minato la possibilità in ring, il secondo addirittura prima di una potenziale chance titolata contro il suo ex collega di stable ed ex campione WWE Drew McIntyre. Vedremo se il ritorno in ring porterà a risultati simili.

WWE, Santino Marella propone la figlia come lottatrice alla federazione

Previous articleUFC, Adesanya: il coach critica la scelta di Whittaker di rifiutare la title shot
Next articleLens Lilla, Ligue 1: pronostici e analisi
Giornalista pubblicista, studente di Scienze Motorie. Calcio, tennis, wrestling. La scrittura come passione, lavoro e veicolo emotivo. Su Contra-Ataque perché proporre qualcosa di differente, al giorno d'oggi, è fondamentale.