SHARE
buffon
Gigi Buffon: FOTO - Twitter @gianluigibuffon

Sono passati quasi 26 anni dal suo esordio in Serie A. Eppure, Gianluigi Buffon non vuole ancora appendere gli scarpini al chiodo, anche se, come ha dichiarato proprio oggi ai microfoni di Bein Sport, il suo futuro da portiere non sarà più alla Juventus, per cui ha dichiarato di aver dato tutto.

“Il mio futuro è chiaro: a fine stagione lascio definitivamente la Juventus, poi valuterò se smettere o se troverò qualche soluzione che mi dia nuovi stimoli”

Con queste parole, uno dei portieri più forti della storia del calcio ha detto ufficialmente addio alla squadra con cui ha vinto (quasi) tutto, rendendolo celebre in tutto il mondo: a mancare nel suo ricchissimo e sterminato palmares, infatti, è solamente la Champions League, una vera e propria maledizione, che l’ha perseguito anche nella sua breve ma intensa avventura al PSG.

WWE RAW report 10/05/2021: Good Business?

Buffon sulla Juventus “Siamo arrivati alla fine di un ciclo: ora serve crescere”

Una frase particolarmente forte, quella pronunciata da Buffon in occasione dell’intervista rilasciata al network qatariota, una frase che, però, è tremendamente realistica: il ciclo vincente aperto da Conte e Marotta è infatti giunto alla sua fine, tanto che Bonucci e Chiellini, ovvero gli ultimi superstiti di quella squadra capace di arrivare per ben due volte in finale di Champions League, hanno mostrato i loro limiti nella sfida contro il Milan, mentre i giovani a disposizione di Pirlo non sono ancora riusciti a tirare fuori una mentalità vincente.

“Ho un ottimo rapporto con lui. È un ragazzo che a me sta molto simpatico. Ha fatto un sacco di gol come sempre, come negli ultimi anni. Il singolo viene esaltato quando la squadra raggiunge dei traguardi importanti. Se questo non succede anche la prestazione del singolo ne risente”

La parole rivolte a Ronaldo, invece, sono di tutt’altro tenore ed evidenziano la stima che Buffon prova nei confronti del campione portoghese, che starebbe risentendo molto della mancanza di un gruppo squadra compatto, unito e determinato.

WrestleMania Backlash, aggiunto un match alla card