SHARE
WWE Shelton Benjamin
Fonte Immagine: @WrasslinFanTalk (Twitter)

Shelton Benjamin è generalmente considerato un talento sprecato, un wrestler che la WWE non ha saputo utilizzare nel migliore dei modi e agli occhi dei fan estremamente sottovalutato dalla compagnia. Del resto basta guardare la carriera dell’atleta di Orangeburg (South Carolina) per rendersene conto.

A 45 anni il palmares di Shelton Benjamin in WWE certo non è scarno: 3 volte campione di coppia, 3 volte Intercontinental Champion, una volta United States Champion, membro di due team che comunque saranno ricordati come il World Greatest Tag Team/Team Angle e l’Hurt Business, il Gold Standard non ha comunque raggiunto gli obiettivi che in molti credevano avrebbe raggiunto in gioventù.

WWE, i possibili piani dopo il ritorno di Jimmy Uso

Shelton Benjamin, un talento sprecato

Nonostante uno straordinario atletismo e ottime qualità tecniche, che gli hanno permesso ad esempio di rendere memorabile un match con Shawn Michaels ancora oggi considerato tra i migliori di sempre, Benjamin ha pagato lo scarso carisma naturale e la poca qualità al microfono, finendo lentamente con il trasformarsi in un semplice jobber.

Certo però in pochi avrebbero immaginato che questo suo ridimensionamento, più o meno giustificato, si sarebbe tradotto in quasi 15 anni senza una vittoria in un single match a RAW. È quello che invece è successo: dopo aver sconfitto Super Crazy il 4 dicembre del 2006, Shelton Benjamin non è più riuscito a imporsi nello show rosso, pur considerando il periodo (2010-2016) in cui si è allontanato dalla WWE per lottare in ROH e NJPW.

WrestleMania Backlash, aggiunto un match alla card

Una “maledizione” che per molti era stata spezzata in realtà lo scorso 20 luglio, quando da nuovo membro dell’Hurt Business Benjamin aveva steso R-Truth nel backstage impossessandosi del 24/7 Championship e iniziando il 100° regno nella storia del pittoresco titolo. Peccato che definire incontro quello che era di fatto un semplice segmento appariva decisamente forzato.

Un successo a RAW dopo quasi 15 anni

Nel corso dell’ultima puntata di RAW, però, la maledizione è stata finalmente spezzata a tutti gli effetti: Shelton Benjamin ha affrontato l’ex compagno dell’Hurt Business Cedric Alexander, con cui aveva conquistato i titoli di coppia, e lo ha sconfitto sorprendendolo con un improvviso T-Bone Suplex mentre questi si sentiva già la vittoria in tasca.

WWE, Becky Lynch: nuovo contratto per The Man

Una vittoria che difficilmente avrà conseguenze importanti sulla sua carriera. Il feud sembra decisamente minore e dovrebbe risolversi in favore di Alexander, che è più giovane e forse persino talentuoso. Ammesso che vada avanti.

Eppure per Shelton Benjamin, due volte vincitore dei prestigiosi Wrestling Observer Awards alla voce “Wrestler più sottovalutato”, la soddisfazione di aver spezzato una maledizione che sembrava destinata a non interrompersi mai.

WWE, i grandi match: Undertaker VS Kane a WrestleMania 14

Un po’ poco per un talento 2 volte All American che in molti immaginavano un giorno campione del mondo. Abbastanza comunque per sorridere dopo quasi 15 anni.

SHARE