SHARE
wwe Batista
Fonte Immagine: @screenrant (Twitter)

Nel corso di Wrestlemania Backlash ha fatto molto discutere un particolare match presentato durante il PPV. La sfida tra Damian Priest e The Miz infatti si è trasformata in un Lumberjack match in cui i lottatori a bordo ring erano in realtà degli zombie. Questo per via del fatto che lo sponsor principale di Wrestlemania Backlash era “Army of the Dead”, ovvero il più recente film di Zack Snyder. Nella pellicola ha un ruolo rilevante uno che di WWE ne ha masticata parecchio, cioè Batista. Dave Bautista (suo vero nome) infatti è stato coinvolto anche dalla WWE stessa per narrare un filmato introduttivo a inizio PPV che unisse proprio i due temi. Interpellato sui social su quanto avvenuto, lo stesso Batista però si è chiamato fuori da ogni responsabilità a riguardo.

WWE Wrestlemania Backlash report: i risultati del PPV

WWE, Batista e Chris Jericho commentano un particolare match di Wrestlemania Backlash

A un fan che gli chiedeva come mai fosse accaduta una cosa del genere, Batista ha infatti risposto su Twitter: “Perché diavolo lo stai chiedendo a me? Pensi che io abbia bookato quei fottuti zombie? Sono su un dannato aereo! Dovresti tweettare questa cosa taggando Vince Mc Mahon” ha spiegato l’ex World Heavyweight Champion.

Batista però non è stato l’unico a commentare la cosa. Anche Chris Jericho, ex WWE e ora alla AEW, in maniera sarcastica ha scritto su Twitter: “Zombie…ZOMBIE? Cavolo, hanno appena portato indietro di 30 anni il wrestling”.

John Cena vuole davvero tornare in WWE

Il commento di Jericho non è affatto casuale perché la critica da lui stesso fatta sulla collocazione “temporale” dell’evento è stata una delle critiche più feroci a riguardo del primo match del PPV Blood and Guts”, una frase che sarebbe stata peraltro pronunciata da un dirigente WWE (rimasto anonimo) secondo PW Insider.

WWE, Paul Heyman ricorda New Jack a Talking Smack