SHARE
Allegri
Fonte Immagine: @TheMattDP10 (Twitter)

Massimiliano Allegri si è preso una pausa al termine della stagione 2018/2019, quando dopo aver chiuso un ciclo straordinariamente vincente con la Juventus si è fatto da parte mentre la Vecchia Signora si preparava a cambiare con l’intenzione di vincere ancora inseguendo però il famoso e poco definibile “bel gioco”.

Né Maurizio Sarri né il suo successore, Andrea Pirlo, sono però riusciti a far dimenticare Allegri o a superarlo: il primo ha vinto lo Scudetto con uno spogliatoio che apertamente non lo seguiva più, il secondo ha conquistato soltanto la Coppa Italia e dovrà aspettare gli ultimi 90 minuti di campionato per sapere se la sua Juventus la prossima stagione giocherà la Champions League.

Bonucci, Lucci e la “guerra tra procuratori”: cosa sta succedendo

Da dove ripartirà Massimiliano Allegri?

Il futuro di Andrea Pirlo resta appeso a un filo sottile, nonostante i buoni segnali registrati nella finale di Coppa Italia contro l’Atalanta mercoledì sera, e un ritorno a casa di Allegri sembra essere più che un’ipotesi. Il tecnico livornese ritroverebbe una squadra con cui ha fatto grandi cose e lo farebbe in una situazione di forza, dato che si tratterebbe di un vero e proprio passo indietro da parte di una società che credeva di poterne fare a meno.

Nel calcio, però, le minestre riscaldate raramente hanno successo: l’ex allenatore di Cagliari, Milan e Juventus ne è consapevole, e potrebbe decidere di ripartire dopo due anni di pausa in un ambiente nuovo e stimolante. Seguito da mezza Europa, potrebbe decidere di accettare la corte di Aurelio De Laurentiis e provare a costruire un Napoli vincente: per molti è una fantasia, per altri una proposta estremamente concreta e senza alcun dubbio ricca di stimoli.

Suning, in arrivo 300 milioni da Oaktree Capital per salvare l’Inter

Alternativamente Allegri potrebbe sedere addirittura sulla panchina del Real Madrid: dipenderà anche dalle scelte del club spagnolo e da quelle di Zinedine Zidane, attuale tecnico che però non è riuscito a ritrovare il feeling di un tempo con la squadra e medita un nuovo addio con destinazione la Nazionale francese oppure proprio la Juventus.

Se sarà divorzio tra Zizou e il Real ecco che la panchina di uno dei club più prestigiosi al mondo sarà libera e potrebbe rappresentare un’occasione davvero troppo ghiotta per chiunque. Anche per Max Allegri, che a pochi giorni dalla fine della stagione 2020/2021 si prende del tempo, sfogliando la margherita per studiare al meglio il suo ritorno nel calcio che conta.

SHARE