SHARE
Michael Chandler

Recentemente intervistato da Brett Okamoto di ESPN, Michael Chandler – sconfitto giorni fa da Charles Oliveira per il titolo dei pesi leggeri – ha parlato della sua visione della categoria dei pesi leggeri e dei suoi pensieri su ogni lottatore.

AEW, 10 talenti che la WWE ha ignorato

UFC, Michael Chandler parla della divisione dei pesi leggeri

“La mia prossima title shot sarà contro lo stesso Oliveira? Penso sia difficile rispondere a questa domanda. Perché se dico che non sarà così, tutti mi risponderanno che mi ha battuto e che devo rispettarlo. E il fatto è che io lo rispetto, penso seriamente che sia uno dei migliori al mondo. Ma secondo me la cosa bella della divisione dei pesi leggeri è il fatto che la cintura potrebbe cambiare di mano letteralmente in ogni singolo match. Basta guarda la Top 5.  O anche quanto equilibrio ci sia tra il numero 1 e il numero 6 al mondo. Penso di essere seriamente a una frazione di secondo dal battere chiunque nella Top 5, con o senza cintura in palio. E credo che per tutti gli altri valga lo stesso. Questo è uno dei motivi per cui la divisione dei pesi leggeri della UFC e una delle più elettrizzanti e io sono felice di essere al centro di questo scenario. In pratica mi aspettano solo grandi incontri da qui alla fine della carriera ai piani alti di questa categoria di peso. Ovviamente il prossimo match titolato sarà per uno tra Conor McGregor e Dustin Poirier. Credo di avere buone possibilità contro entrambi ma sarebber un 50 e 50. Tra i pesi leggeri ogni match può andare in qualsiasi modo”

WWE, Kurt Angle spiega cosa interessa davvero a Brock Lesnar

Non è ancora certa la data del ritorno di Chandler in ring. L’americano spiegò però dopo il suo match contro Oliveira di essere pronto a tornare entro un anno.

UFC Fight Night: Font vs Garbrandt, i risultati dell’evento

SHARE