SHARE
squadre qualificate Europei 2020
Fonte: Twitter

Per la prima volta itinerante. Per la prima volta in undici paesi diversi. E per la prima volta con un anno di ritardo. Ma l’attesa è finita e gli Europei di Calcio sono ai nastri di partenza. Un mese con i big player del vecchio continente, dall’11 giugno all’11 luglio. Tante le partite in programma: 51 in tutto di cui ben dodici al primo turno.

Aleister Black spiega le idee di storyline bocciate dalla WWE

La prima giornata degli Europei itineranti 2020

Ecco perchè un bonus senza deposito per le scommesse può essere la scelta intelligente per giocate multiple. Lo start-match degli Euro 2020 vede subito protagonisti gli azzurri che non vincono il torneo dal ‘68. Italia-Turchia inaugura la competizione all’Olimpico di Roma, l’11 giugno: Mancini, fresco di rinnovo fino al 2026, punta sui giovani dalla prima gara e non nasconde la voglia di conquistare il torneo. La Turchia è un outsider ma occhio ai talentuosi Demiral e Söyüncü, Muldur e Çalhanoğlu del Milan. Il 12 giugno due gare di blasone inferiore popolano il tabellone degli Euro 2020.

Galles-Svizzera e Danimarca-Finlandia non brillano per appeal e nessuna delle quattro sembra ambire al podio mentre Belgio-Russia è la gara di maggiore interesse, il primo banco di prova per la nazionale emergente degli ultimi Mondiali che punta al titolo. Big Lukaku prova a trascinare i reds con il supporto di un collettivo straordinario e con atleti del calibro di Courtois, De Bruyne, Mertens e Carrasco. Il 13 giugno si affrontano Inghilterra-Croazia, Austria-Macedonia e Olanda-Ucraina. La perfida Albione punta sul talento di Kane, Foden, Rashford e Sterling e su un collettivo giovane, pericoloso e divertente mentre la Croazia dei vari Rebic, Pasalic, Modric e Brozovic sembra meno affidabile dell’undici visto in campo ai Mondiali di Russia 2018. Austria-Macedonia è una delle gare facili da bookmaker: scarsissimo appeal e pronostico facile in favore delle aquile d’Asburgo. Olanda-Ucraina è la partita relativamente più complessa delle ultime tre, ma gli orange di Frank De Boer dovrebbe avere vita facile sulla squadra di Shevchenko.

UFC, Khabib Nurmagomedov commenta la vittoria del titolo di Charles Oliveira

Europei 2020, la prima giornata

I gironi e il calendario della competizione riservano due partite di medio spessore il 14 giugno: Scozia-Repubblica Ceca e Polonia-Slovacchia. La Tartan Army di Steve Clark torna a partecipare a distanza di 25 anni dall’ultima apparizione ma non è la favorita nemmeno per la gara d’esordio. Tutt’altro discorso per la Polonia che potrebbe passeggiare sulla Slovacchia grazie ad un organico di tutto rispetto. Che annovera giocatori come Lewandowski, Szczesny e Zielinski agli ordini di una vecchia conoscenza del calcio italiano, il CT Paulo Sousa. Ma nella stessa giornata del primo turno di Euro 2021 scende in campo un’altra corazzata del torneo orfana di Sergio Ramos: la Spagna dei ragazzini terribili come Ansu Fati, Oyarzabal, Adama Traoré, Fabián Ruiz, Ferran Torres e Dani Olmo se la vedrà con la modesta Svezia. Pronostico più che scontato.

Martedi 15 giugno è la prima data da ricordare. Non tanto per Ungheria-Portogallo, in cui Cristiano proverà a dimostrare ancora il valore del suo talento evergreen, piuttosto per lo scontro fra titani che vede protagonista le due corazzate di Euro 2020: Francia-Germania. Partita dal valore storico-sportivo, grande classico tra potenze imperiali del passato e potenze calcistiche del presente. Pronostico incertissimo. Da un lato la classe, l’estro e l’esperienza dei vari Pogba, Dembele, Varane, N’Golo Kante, Coman e Griezmann dall’altro i panzer di Low del calibro di Sanè, Gnabry, Kroos, Musiala ma anche Hummels e Muller.

In definitiva, se il match anglo-francese della prima giornata è il più appetibile sul piano del betting e sportivo, l’esordio azzurro a Roma resta il più atteso. Con un occhio puntato a Wembley, dove giocarsi una finale  di Europei 2020 non sarebbe male.

UFC, botta e risposta social tra Paulo Costa e Dana White

SHARE